Stress Test CPU – GUIDA

stress test cpu

Stress Test CPU – GUIDA

Stress Test CPU? Ecco come stressare la CPU!

Le ragioni per cui si può pensare ad uno stress test sono molteplici, tuttavia non è un’operazione che può essere effettuata da tutti gli utenti e, soprattutto, va eseguita con cautela per ovvi motivi che a breve vi elencherò. Innanzitutto si richiede una certa praticità nell’utilizzo di alcuni software, ma anche una buona conoscenza del mondo hardware. 

Inoltre, è necessario che possediate un dissipatore custom (per intenderci, non quello stock intel AMD), poiché, durante queste sessioni di test, si possono raggiungere temperature veramente elevate ed è sempre consigliato verificare che la pasta termica non sia andata a male col tempo (per questo motivo farebbe comodo una sostituzione ogni tot tempo).  Se non sapete come fare, seguite la nostra GUIDA sull’utilizzo e sostituzione della pasta termica!

Uno dei motivi per i quali vengono stressate le componenti del computer è senza dubbio la verifica delle temperature raggiunte in full load, ovvero a carico massimo, quando l’hardware è utilizzato al 100% delle sue potenzialità. Paradossalmente, per verificare se la vostra pasta termica o il vostro dissipatore non funzionano bene, dovete effettuare questi test prima della sostituzione.

Dicevamo inoltre che è necessario un dissipatore aria/liquido di ottima qualità poiché, con quello stock della CPU, potreste incombere in sgradevoli inconvenienti. Solitamente i PC vanno in modalità protettiva quando qualcosa al loro interno supera i limiti di temperature ammessi, comportando uno spegnimento improvviso, anche se è preferibile giungere ad .

stress test cpu

Tuttavia è risaputo che, se un processore (come qualunque altro pezzo del vostro PC), lavorando a temperature e frequenze troppo alte, si usurerà maggiormente col tempo e sarà meno prestante nell’immediato. Perciò, con l’utilizzo di alcuni semplicissimi software come AIDA64 HWMonitor, oggi vi spiegherò come effettuare dei test accurati, ma prima è fondamentale che voi conosciate alcune cose.

Stress Test CPU – Download AIDA64 & HWMonitor

Dopo esserci assicurati di avere tutte le carte in regola per proseguire, passiamo al download dei software per stressare la CPU necessari. Il primo vi permetterà, non solo di stressare il processore, ma, più in generale, tutto il sistemaRAM, GPU, FPU (Floating point unit: unità di calcolo in virgola mobile), cache e disco rigidoCome visibile nella figura a margine, durante l’esecuzione del test vi sarà concesso di visionare in tempo reale:

  • Carico sulla CPU, e relativi core interni.
  • CPU throttling: una funzione detta thermal throttle che si attiva quando la temperatura raggiunta è critica. Essa agisce sul carico e sulla frequenza del processore e li diminuisce in modo da castrare consumo energetico e, di conseguenza, anche temperatura.
  • Infine, la temperatura dei componenti stressati, anche se per questa utilizzeremo un’altro programma di nome HwMonitor.stess test cpu

AIDA64 vi permetterà anche di visionare tutte le caratteristiche del vostro PC, dalla prima all’ultima e, inoltre, vi consentirà di effettuare benchmarks di vario genere: potete ottenerlo sul sito ufficiale cliccando qui.

Mentre HWMonitor verrà utilizzato per visionare il carico di TUTTI i componenti, le temperature, i voltaggi, le frequenze e qualche caratteristica specifica per gli smanettoni che AIDA non possedeva, nonché i valori MIN/MAX (che andremo ad azzerare prima del test cliccando su View ed in seguito Clear Min/Max).

HWMonitor può essere facilmente scaricato dal sito ufficiale cliccando qui!

Entrambi i software sono molto validi e, per i nostri test, risultano fondamentali: una volta ottenuti ed installati, passiamo allo stress test vero e proprio.

Stress Test CPU – Come stressare la CPU

Una volta aperti entrambi i nostri programmi, rechiamoci nella sezione “strumenti” e, poi, in “test stabilità di sistema” su AIDA64, ed avviamo il test dopo aver resettato i valori min/max delle temperature su HwMonitor.

Ricordate sempre di tenere sott’occhio le temperature durante l’esecuzione, molto importante è anche il valore della CPU throttling, che possibilmente deve rimanere 0. Non ci sono tempi stabiliti per i test: più a lungo lo terrete attivo, più la CPU lavorerà riscaldandosi, perciò giungerete ad un limite ove solitamente le temperature si stabilizzano su un certo valore dal quale potrete valutare il vostro sistema di raffreddamento e decidere se sostituirlo o meno.stess test cpu

Solitamente le temperature non devono mai superare gli 80° C durante i test. In ogni caso, ogni cooler ha prestazioni differenti perciò non è semplice stabilire dei parametri fissi entro cui rientrare.

Ovviamente, durante l’esecuzione di AIDA64, il pc non deve essere utilizzato. Al termine, basterà cliccare su close per portare a termine l’operazione!

In seguito ai risultati che avrete riscontrato potrete decidere se apportare modifiche al vostro hardware.
Il test di stabilità di sistema si effettua inoltre in seguito ad overclock per verificare se la configurazione è sicura.

Conclusioni finali

Con questa guida, il Team MiglioriPc.it spera di averti chiarito al meglio come effettuare uno stress test, nel modo più chiaro e sicuro possibile.

Tu che temperature raggiungi? Faccelo sapere qui giù! Non esitare a commentare per chiarimenti e continua a seguirci!

Shares

2 Responses

  1. dariofornaro ha detto:

    Ottima guida. Complimenti!

    • Giovan Giuseppe Ferrandino ha detto:

      Caro Dario,

      ti ringrazio a nome di Luca, bravissimo autore di questa guida ed editore del sito MiglioriPc.

      Continua a seguirci e, se vuoi collaborare, contattaci pure: il sito è nato da poco, ma fa parte di un network importante.

      A presto,

      Giovan Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares