RecensioniRecensioni case

Fractal Design Pop Air RGB • Recensione

Fractal Design Pop Air RGB • Recensione

Giusto poco tempo fa Fractal Design ha presentato la sua nuova linea di prodotti: la serie Pop.

Il brand svedese è da sempre riconoscibile per le sue forme eleganti e minimal ed anche in questo caso continua a mantenere rigidamente questa attitudine.

Oggi abbiamo il piacere di testare il Pop Air RGB: un case dal costo contenuto ma che sembra portare le medesime features dei fratelli maggiori.

Fractal Design Pop Air RGB • Specifiche tecniche

Fractal-Design-Pop-Air-RGB-•-Specifiche-tecniche

Come abbiamo già anticipato, questa serie Pop non porta novità eclatanti nel panorama dei prodotti Fractal Design, ma si propone di continuare a proporre pressoché le stesse caratteristiche degli altri prodotti in veste diversa.

Da un punto di vista delle specifiche tecniche abbiamo raggruppato tutte le maggiori informazioni in questa tabella:

Dimensioni case522 x 230 x 520 mm
Filtri antipolvereFronte, top ed PSU (removibili a incastro)
Peso netto9.65 kg
Ventole superiori2x 120/140 mm
Ventole frontali3x 120/ 2x 140 mm (3x Aspect 12 RGB inclusa)
Ventole posteriori1x 120/140 mm (1x Aspect 12 RGB inclusa)
Fascette in velcro a strappoSi
Pannello frontale2x USB 3.0*, Audio, RGB controller (* USB 3.1 Gen 2 Type-C add-on disponibili separatamente)
Lunghezza massima GPU455 mm (Con ventole frontali installate)
Altezza massima dissipatore CPU185 mm
Installazione dischi3x 3.5″, 2x 2.5″
Specifiche tecniche del Fractal Design Pop Air RGB

Ciò che non viene specificato in tabella è la presenza di un hub RGB che permette di connettere tutte le ventole in maniera univoca.

La serie Pop, di recente uscita, possiede due categorie di case: Silent ed Air.

Nel nostro caso, come facilmente intuibile, abbiamo a che fare con una versione ottimizzata per l’airflow.

Del Pop Air esistono anche le versioni mini nonché XL, che non abbiamo sotto mano per una recensione ma che come di consueto manterranno sempre gli stessi standard qualitativi.

Questo prodotto è acquistabile poco sotto la soglia dei 100 euro se si punta la versione standard. La versione RGB oscilla intorno i 125 euro.

Una delle features più interessanti di questo prodotto è la presenza di un cassetto nascosto nella parte frontale del case: accessibile rimuovendo la scocca magnetica che si trova in basso (come visibile in foto).

Questo cassettino permette di nascondere un eventuale lettore CD, che al giorno d’oggi comprometterebbe l’estetica di un case da gaming, nonché anche di riporre eventuali USB o cavi nell’astuccio removibile.

Fractal Design Pop Air RGB • Qualità costruttiva, cable management e modularità

Fractal-Design-Pop-Air-RGB-Qualità-costruttiva

In quanto a qualità costruttiva, come sempre, è difficile mettere in crisi Fractal Design. Mi sto quasi annoiando a scrivere recensioni dei loro prodotti poiché non sono ancora riuscito a trovarne uno con delle pecche o delle insufficienze.

Non è un caso comunque che i prodotti Fractal Design siano i preferiti da molti addetti ai lavori quando si parla di case, dissipatori e così via.

Fractal-Design-Pop-Air-RGB--cable-management

La solidità e la robustezza, nonché la qualità premium dei materiali costruttivi, sono insindacabili. E non soltanto su questo modello, ma anche su tutti quelli da noi testati finora!

Il retro del case è ben organizzato e consente una gestione intelligente del cable management. Merito anche delle comode fascette integrate e del lavoro preventivo fatto da Fractal sui cavi del case, che appaiono già nella corretta posizione.

In quanto a modularità e comodità d’installazione, anche se questo non è il più complesso prodotto della loro lineup, si può facilmente sezionarne le parti e smontarle in pochi istanti.

Fractal-Design-Pop-Air-RGB-modularità

Molti infatti ricorderanno come il Fractal Design Define 7, nonché miglior case per pc che io abbia mai potuto testare, è modulare in qualunque sua componente. Non siamo certo su quel livello, ma comunque abbiamo una discreta modularità, che non troveremmo ad ogni modo in quasi la totalità dei prodotti della concorrenza.

Fractal Design Pop Air RGB • Estetica e funzioni RGB

Fractal-Design-Pop-Air-RGB-Estetica-e-funzioni-RGB

In termini di estetica non sono soltanto le forme a dare un senso a questo prodotto, bensì anche i materiali utilizzati. Il design è minimale, e molto moderno, limpido e semplice.

Non è un case stravagante pieno di luci o con forme bizzarre. E’ un prodotto di alta gamma, destinato soltanto a “palati raffinati”.

Le ventole RGB, oltre chiaramente ad essere di assoluta qualità, si possono gestire dal già nominato HUB RGB posto nel pannello frontale del case. Altrimenti vi è la possibilità semplicemente di connettere i le ventole alla scheda madre come di consueto.

Il case è disponibile anche in versione senza pannello laterale in vetro temperato.

Fractal Design Pop Air RGB • Considerazioni finali

Troviamo che questo prodotto sia sensazionale sia per il rapporto qualità/prezzo, nonché ovviamente per tutte le ragioni precedentemente elencate.

Il suo prezzo è competitivo e lo rende una soluzione papabile anche per i meno spendaccioni.

Purtroppo uno dei punti deboli di Fractal Design, forse l’unico, è che per via della qualità dei prodotti non sono molti quelli disponibili in fasce di prezzo entry level.

Questo case si può attualmente acquistare sotto i 100 euro nella versione senza RGB. E comunque è piuttosto difficile trovare soluzioni di questa qualità e con un supporto simile in quel range di prezzo.

Il Pop Air è una scelta sicuramente longeva, per il futuro. Un prodotto di qualità che assicura un supporto ed un’estetica non indifferenti. Ad un prezzo tra l’altro alla portata.

E’ così che Fractal ha passato nuovamente a pieni voti i giudizi della redazione di MiglioriPc.it

Luca Storia

Luca Storia è un professionista a tutto tondo, Co-Founder di MiglioriPc.it, al quale si dedica a tempo pieno da ormai diversi anni. Oltre a dirigere il programma editoriale dell'intera redazione è anche abile nelle pubbliche relazioni ed è uno specialista della Search Engine Optimization (SEO). Si destreggia anche magistralmente nella creazione di contenuti grazie alle sua preparazione in fotografia, grafica tradizionale o vettoriale e video-making.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button