Gaming

Giochi Platform 2022 • I migliori per PC, Playstation, Xbox e Switch

Chiunque bazzichi anche solo in minima parte nel mondo dei videogiochi, non potrà non conoscere o aver mai visto un platform, ovvero un genere il cui obiettivo principale è quello di muovere il personaggio all’interno di punti chiave, generalmente costituenti quello che, volgarmente, viene definito “livello”.

Per quanto Donkey Kong (1981) della Nintendo venga generalmente riconosciuto come progenitore, è anche vero che le basi del genere fossero state implementate un anno prima da Space Panic di Universal Entertainment, ancora però in forma embrionale.

Migliori giochi platform

Oggi il genere puro ha abbandonato i grandi spalti (escluse alcune eccezioni come avremo modo di vedere), favorendo nuove manifestazioni in relazione ad altri generi (la saga di Ratchet e Clank ne è un fulgido esempio) o relegandosi a produzioni minori.

Adapt or die” disse Brian Allgeier nel 2018 ad una conferenza della GDC parlando dei platform, oggi queste parole risultano più appurate che mai.

Giochi Platform 2022 • I migliori multipiattaforma

In questa sezione concentreremo i nostri sforzi per analizzare i platform giunti su tutte le piattaforme. Considerando al suo interno sia prodotti tripla A, che produzioni dal budget minore, ma sicuramente degne di riconoscimento (anche ufficialmente).

Celeste

Celeste-Migliori platform

Nato come progetto indipendente dalle menti di Noel Berry e Maddy Thorson e pubblicato da EXOK, Celeste nel 2018 è riuscito ad imporsi velocemente come una delle massime espressioni del genere, conquistando inoltre un buon numero di premi.

Nei panni di una giovane fanciulla di nome Madeline, afflitta da una profonda depressione, dovrai scalare un’astratta montagna denominata proprio Celeste, scoprendo non solo di non esser il solo a portare un simile fardello, ma realizzando come la vera battaglia non sia contro la montagna, ma contro te stesso.

Celeste è uno di quei pochi prodotti in cui il gameplay e la narrativa creano un intreccio indissolubile, rafforzandosi reciprocamente. Proseguendo l’avventura le insidie aumenteranno di numero, esortandoti a sfruttare al massimo non solo facoltà fisiche (tra salti, scalate e dash a mezz’aria), ma anche quelle cognitive.

Il viaggio di Madeline è disponibile su PC, Playstation 4, Xbox One, Switch e Stadia.

Crash Bandicoot: N. Sane trilogy

Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy-Migliori platform

Il marsupiale più famoso di casa Sony ritorna con una collezione dei primi tre capitoli che hanno fatto la storia della prima Playstation.

I remake realizzati da Vicarious Visions e rilasciati nel 2017, ti faranno rivivere le avventure di Crash e compagni originariamente realizzate dai Naughty Dog tra il 1996 ed il 1998, con una veste grafica totalmente rinnovata ed alcune modifiche al gameplay, come l’aggiunta delle reliquie del tempo o Coco come personaggio giocabile.

Per quanto rinnovati, i giochi contenuti mostrano comunque un level design a volte punitivo ed un gameplay “arcade” in pieno rispetto dell’esperienza originale, favorendo con collezionabili e livelli bonus un’alta rigiocabilità.

La trilogia di Crash è disponibile su PC, Playstation 4, Xbox One e Switch.

Limbo

Limbo-Migliori platform

Sviluppato dai PlayDead e rilasciato inizialmente in esclusiva Xbox 360 sotto l’ala protettiva di Microsoft nel 2010, Limbo è riuscito ad ottenere un successo così elevato, da permettere un’altra release su ottava generazione.

Il protagonista dell’avventura è un ragazzo senza nome che improvvisamente si risveglia in una foresta sul limitare dell’inferno. Sfuggito ad un terribile ragno, inizia così il suo cammino in un mondo estremamente silenzioso e dalle tinte horror (leggi la nostra guida dedicata ai giochi horror), in cui sarà compito dello stesso giocatore l’interpretazione delle vicende che gli si porranno davanti.

Il platform 2D abbraccia con convinzione anche elementi da puzzlegame, facendo del “trial and error” uno dei suoi punti di forza. Il game over sarà dunque una costante, ma mai frustante grazie ai molteplici check-point sparsi per i livelli, questi ultimi possono inoltre vantare una direzione artistica davvero invidiabile.

Il purgatorio ti aspetta su PC, Playstation 3/4/Vita, Xbox 360/One e Switch.

Sonic Mania Plus

Sonic Mania Plus-Migliori platform

Altra leggendaria mascotte del genere che, nel 2018 (l’edizione originale è del 2017), è tornata attraverso un nuovo capitolo in un’edizione ampliata e migliorata, sviluppata attraverso una collaborazione tra Withehead, Headcannon, PagodaWest Games ed il leggendario Sonic Team.

Gli eventi del gioco si porranno in diretta continuazione con quelli di Sonic e Knuckles (del 1994) e vedranno nuovamente i nostri protagonisti tentare di fermare il Dottor Eggman ed i suoi nuovi robots, stavolta ribellatisi al suo comando.

Sonic Mania riprende lo stile dei capitoli originali attraverso un comparto estetico a 16 bit ed un’impostazione 2D, un omaggio che si estende anche al gameplay. Questo farà infatti leva sulle classiche meccaniche della serie, aggiungendo nuove funzionalità, alcune delle quali esclusive per questa edizione, come nuovi personaggi giocabili ed un multiplayer fino a quattro giocatori.

Per i veterani un must, per i nuovi arrivati un’occasione imperdibile. Disponibile su PC, Playstation 4, Xbox One e Switch.

Journey

Journey-Migliori platform

Se finora tutti i titoli citati avevano delle meccaniche più o meno elaborate od un comparto narrativo di prim’ordine, Journey è invece qualcosa di unico nel suo genere, letteralmente.

Il titolo di Thatgamecompany uscito per la prima volta nel 2012 su Playstation 3 (e negli anni a seguire su altre piattaforme), ti consentirà d’impersonare un nomade solitario, una strana figura incappucciata il cui obiettivo sarà quello di raggiungere una montagna avvolta da uno strano bagliore.

Descrivere Journey è complesso, per quanto sia effettivamente un’avventuraplatform, la cui meccanica principale sarà l’uso di una sciarpa che permetterà di effettuare salti sempre maggiori, man mano che verrà potenziata.

Il gioco risulta un’esperienza unica, silenziosa ma mai tacita e solitaria, fruibile in compagnia di altri anonimi viaggiatori (gli altri giocatori).

Descrivere Journey come videogioco è quasi riduttivo: è innanzitutto un’esperienza intima. Disponibile su PC, Playstation 3 e 4.

Ori and the Blind Forest

Ori and the Blind Forest-Migliori platform

Una delle maggiori sorprese del 2015, nominato per diverse candidature (tra cui il Game of the Year) e vincitore di alcune categorie, l’opera dei Moon Studios a marchio Micosoft merita senz’ombra di dubbio un posto in questa lista.

Il viaggio narrerà le vicende di Ori, uno spirito guardiano rimasto orfano ed allevato da Naru, il quale, dopo la morte di quest’ultima a causa di un cataclisma che ha fatto appassire la foresta, cercherà di salvare la terra guidato da uno spiritello.

Il titolo si colloca tra i platform 2D con elementi da metroidvania, poiché sarà necessario raccogliere determinati upgrade per accedere ad aree precedentemente bloccate. Il tutto incorniciato da un sistema di combattimento abbastanza semplice (ma che fa egregiamente il suo dovere) ed alcune sezioni puzzle.

Ori and the Blind Forest è una di quelle perle da non lasciarsi sfuggire. Disponibile su PC, Xbox One e Switch.

Giochi Platform 2022 • I migliori per Nintendo Switch

La scelta di dedicare una sezione a Nintendo Switch è facilmente intuibile: la casa nipponica è, infatti, proprietaria del personaggio che rappresenta per molti la massima espressione del genere platform e di cui adesso vedremo alcuni dei migliori titoli a lui dedicati.

Super Mario Odyssey

Super Mario Odyssey-Migliori platform

Uscito a fine 2017, il titolo di Nintendo EPD si è immediatamente guadagnato una schiera di sostenitori non certo indifferente, dimostrando anche le potenzialità dell’hardware giunto sul mercanto il medesimo anno.

Gli eventi del gioco si svolgono in diretta continuazione con quelli di Super Mario 3D World e vedono Mario alle prese con un altro rapimento della principessa Peach da parte di Browser, che stavolta vuole organizzare il matrimonio nel più breve tempo possibile.

Super Mario Odyssey abbraccia una filosofia simile a quella dei giochi open world (pur non essendo tale), presentando mappe estese sia orizzontalmente che verticalmente, decretando il titolo come diretto erede dei precedenti capitoli in 3D.

Novità principale del gameplay è da ricercarsi nell’utilizzo del cappello, il cui lancio ha molteplici funzionalità, combattive ed esplorative.

L’odissea del nostro idraulico preferito è disponibile esclusivamente su Nintendo Switch.

Super Mario 3D All-Stars

Super Mario 3D All-Stars-Migliori platform

Restiamo sempre in tema platform 3D, con una raccolta giunta nel 2020 e pubblicata sempre da Nintendo, contenente tre titoli che rappresentano alcune delle vette del genere.

Super Mario 64, Super Mario Sunshine e Super Mario Galaxy sono infatti tutti presenti in questa edizione e, nel caso del primo titolo, non stiamo parlando solo di un valido prodotto, ma di qualcosa che ha rivoluzionato il mondo del videogioco, decretando uno standard che sarebbe servito come ispirazione per i platform 3D a venire.

Escluso un aggiornamento di natura tecnica, la raccolta non offre alcun contenuto inedito, se non la possibilità di ascoltare la colonna sonora dei singoli titoli, ma questo non è certamente qualcosa da condannare, vista l’elevatissima qualità del pacchetto offerto.

Le avventure di Super Mario che hanno fatto la storia sono disponibili in esclusiva su Nintendo Switch.

Giuseppe Saija

Prossimo alla laurea magistrale in Scienze Filosofiche ed appassionato di cinema, fumetti (manga compresi) e soprattutto...videogiochi! Proprio questi rappresentano il mio principale oggetto di studio e, condividendoli con voi, spero di poter dimostrare la serietà e professionalità che si cela dietro questa nuova forma d'arte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button