Guide informatiche

Mac Vs PC: computer della mela o Pc Windows?

MAC VS WINDOWS guida migliore pc

Mac vs PC Windows? Qual è il migliore? Computer della mela, costoso ed ammaliante, oppure PC Windows, conosciuto e comune? La domanda sorge spontanea a tanti utenti, più o meno esperti, chiamati a scegliere un nuovo computer.

Lungi da me l’idea di mettere un punto all’atavica sfida Mac vs PC, vorrei comunque darti degli spunti per scegliere il miglior prodotto tra i computer della mela, fissi o portatili, ed i computer Windows, anch’essi divisibili in fissi (a loro volta inquadrabili in assemblati o pre-assemblati) e notebook portatili (tra i quali si distinguono notebook/laptop, ultrabook e convertibili).

Tanti nomi, hai ragione, ma se sono qui è proprio per guidarti, non solo nella scelta tra mac e pc, ma anche, più in generale, nella valutazione del miglior pc per le tue esigenze. Entriamo subito nel cuore della sfida Mac Vs Pc, partendo dalle basi storiche.

Mac vs PC: storie a confronto

Se le prime forme di calcolatori sono molto risalenti (trovando origine nell’innata voglia dell’uomo di utilizzare strumenti di calcolo) ed è la Xerox di Palo Alto ad aver dato vita, nel 1970, al primo storico computer con un display bitmap a finestre con capacità di sovrapposizione, connesso alla prima stampante laser, collegato alla prima rete Ethernet in LAN, è solo grazie allo storico intervento di Paul Allen e Bill Gates, per la nascita di Microsoft, e Steve Jobs e Steve Wozniak, per quella di Apple, che sono nati i computer così come li usiamo ora.

Nel 1976 si erano già diffusi, infatti, i primi computer, ma solo in quest’anno, soprattutto grazie all’impulso di Steve Jobs, viene coniato il termine “personal computer” che fa riferimento ad un pc alla portata di tutti, non più un prodotto elitario ma un vero e proprio elettrodomestico, uno strumento che ognuno dovrebbe avere in casa.

Nacque così l’Apple II, scatola beige con annessa tastiera contenente al suo interno tutto l’hardware così come lo concepiamo ora: un microprocessore funzionante alla frequenza di 1 MHz, memoria RAM da 4KB (espandibili fino a 48-64KB), i codici dei caratteri alfanumerici erano memorizzati in una EPROM mentre la memoria di massa era costituita da cassette oppure da floppy disk da 5,25″.

Solo in seguito la Apple creò il suo primo hard disk da 5MB venduto per l’equivalente degli attuali 3.000 euro.

Il computer continua ad entrare nelle case delle persone sotto forme diverse, grazie alla spinta evolutiva derivante da molte case produttrici. In questo quadro, meritano sicuramente una citazione tre aziende: IBM che, a far data dal 1981, dà vita ad una fortunata serie di personal computer, e l’accoppiata Intel – Microsoft che sbaraglia completamente la concorrenza detenendo il 90% del mercato. L’unione del produttore per eccellenza di microprocessori a quello di sistemi operativi consentiva di raggiungere numeri impressionanti.

In questo quadro si inserisce quella che è stata definita addirittura la seconda rivoluzione Apple, così chiamata in quanto, per la prima volta, si ha un computer che, grazie al sistema operativo Macintosh ed alla sua interfaccia grafica, diventa user friendly, alla portata di tutti grazie a mouse, tastiera, finestre, blocco note e colori. Correva l’anno 1984 e la Apple veniva da un grave insuccesso con i suoi esperimenti precedenti.

Windows decide, a sua volta, l’anno seguente, di dare un’interfaccia al classico MS-DOS che girava sui computer IBM: nacquero così Windows e le conseguenti diatribe tra i due leader del mercato, proseguite poi nelle aule giudiziarie.

Ma questa è storia, storia dalla quale abbiamo voluto tenere fuori dettagli e considerazioni circa l’ottimo ed open source sistema operativo Linux che esula dal contenuto dell’articolo in parola. Il presente ci parla, invece, di una rapidissima evoluzione che ha portato a macchine potentissime e belle esteticamente che non sempre i sistemi operativi riescono a sfruttare appieno. Ma entriamo nei dettagli.

Macintosh vs Windows: sfida tra sistemi operativi

La sfida Mac vs PC  è innanzitutto la comparazione tra il sistema operativo Macintosh e quello Windows, come si può evincere dal titolo che ho dato a questo paragrafo.

Diverse, infatti, sono le politiche alla base dei due progetti: da un lato abbiamo il Mac installabile solo (ed esclusivamente) sulla macchina predisposta dalla Apple per massimizzare la resa del prodotto; dall’altro abbiamo Windows proposto da quasi tutte le altre case produttrici per computer fissi e portatili di fasce diverse.

Per quanto esistano, quindi, strade complesse ed illegali per avere un Hackintosh (ovvero un comune pc non brandizzato Apple con sistema operativo MAC), potrai provare il comparto software sviluppato in Cupertino solo comprando un prodotto originale dal sito ufficiale Apple o da venditori terzi.
In alternativa, puoi provare, sempre tramite un procedimento non proprio agevole, ad installare il Macintosh su una macchina virtuale.

Ben diverso il discorso per Windows che è molto comune e che tutti hanno utilizzato almeno una volta nella loro vita.

Perfino l’installazione del sistema operativo Windows in un Mac è abbastanza semplice ed indolore con un risultato più che soddisfacente.

Avere un sistema operativo proprietario da installare su un numero limitato di macchine consente di ottimizzare al meglio il funzionamento della macchina stessa, a differenza di quanto accade, invece, quando si ha una frammentazione che porta ad avere diverse versioni dello stesso sistema operativo su macchine molto lontane tra loro.

Poche macchine, poche operazioni ben progettate, pochi software proprietari ed un risultato, quindi, ottimo e studiato a tavolino. Impossibile affrontare lo stesso discorso per Windows.

Differenze nella dotazione software iniziale

I MAC sono pronti all’uso e possono contare su tanti software preinstallati, testati e destinati, come già detto, solo ad un numero limitato di macchine. Accendi il computer ed inizi ad usarlo per le operazioni essenziali.

Penso, solo ad esempio, a Safari, iMovie, Pages, iTunes, Photo Booth, GarageBand. Tutti programmi, questi, gratuiti e capaci di arricchire immediatamente l’esperienza utente.

Windows, al contrario, viene proposto in una veste povera, scarna, ed i software preinstallati risultano quasi fastidiosi. A tal proposito, per esempio, noi abbiamo spiegato come ottimizzare e velocizzare al meglio il tuo nuovo pc.

Sicurezza MAC vs PC Windows

I MAC non hanno virus e malware!

Non è vero: i MAC, anche storicamente, hanno palesato più di una falla di sicurezza ma, per diverse ragioni, i Windows vengono più attaccati. Maggiore è, a tal proposito, il business che ruota intorno a questo sottile meccanismo che non tutti potranno cogliere, soprattutto i fan accaniti della Mela.

Intanto è necessario investire tempo e risorse per bucare un sistema e bisogna farlo per uno scopo preciso. A tal proposito ti basti vedere di seguito un grafico che potrà spiegarti tante cose.

Conosciamo invece la storia di Windows: non esiste un pc Windows settato bene senza un buon antivirus, che sia gratuito o a pagamento. Io per esempio, ho disattivato Defender e utilizzato Avira in versione free ma, tra quelli pro, preferivo Kaspersky. In ogni caso i virus sono spesso il frutto di un uso disattento ed inesperto del computer.

Diffusione sistema operativi: numeri a confronto di Windows, Mac e Linux

Di seguito, puoi vedere come Windows detenga, a livello mondiale, circa il 90% del mercato contro il 7% di Mac ed il 2,3 di Linux. La fonte del grafico è il sito Netmarketshare, sempre aggiornato e puntuale in fatto di statistiche.

Tralasciando per un attimo, quindi, la bontà del sistema operativo di Apple, sembra irragionevole puntare, per tutte le parti interessate, su una sua violazione. Non credi?

Diffusione Mac vs PC windows

Compatibilità con software di terze parti

La Apple di recente ha un po’ aperto i suoi orizzonti per far girare nel proprio sistema operativo anche software di terze parti. Ma è inutile sottolineare che Windows è molto più popolare e sono tantissimi i programmi, a volte anche insignificanti, che possono essere utilizzati sui classici pc.

Su questo fronte, dunque, Windows vince la sfida MAC vs PC, senza troppe analisi: il MAC costituisce un ecosistema perfetto fatto di un numero limitato di applicazioni pensate per offrire la miglior esperienza possibile.

Videogiocatori: MAC vs Pc da gaming

Anche sotto questo profilo, purtroppo, non ci sono grandi possibilità di scelta: un videogiocatore veramente appassionato dovrà propendere per una macchina potente, magari assemblata pezzo per pezzo tramite i nostri consigli.

In particolare, anche optando per il miglior hardware possibile (che comunque costerebbe uno sproposito), difficilmente il MAC potrebbe raggiungere le performance garantite dalla combinazione di case da gamgingprocessori desktopschede video ed alimentatori per pc che ti abbiamo consigliato.

Un videogiocatore ha bisogno di potenza allo stato puro, di adattare le proprie necessità all’esperienza ludica cui ambisce.

Anche il numero di titoli presenti per MAC è molto limitato: se per pc Windows abbiamo una quantità innumerevole di giochi, lo stesso non può dirsi per il suo concorrente.

I videogiochi arrivano su MacOs e Linux molto tardi in quanto questi due sistemi operativi non supportano nativamente le librerie DirectX con tutti i problemi che possono conseguirne.

Garanzia dei computer Apple

Sento spesso che un computer Apple viene scelto per la sua garanzia. Sicuramente la casa di Cupertino offre assistenza ed affidabilità ma, in verità, grazie ad alcuni accorgimenti, questo punto può anche essere tralasciato.

Mi spiego meglio: grazie alla garanzia Amazon per l’acquisto di pc portatili, frutto dell’accordo con una nota assicurazione londinese, almeno i pc portatili possono avere una garanzia di 4 o 5 anni ad un costo ragionevole.

Il discorso cambia per i pc fissi che, tuttavia, soprattutto se di fascia medio – alta, hanno una grandissima resistenza che non giustificherebbe l’acquisto di un iMac.

Interfaccia: Mac con Thunderbolt contro Windows con più alternative

Anche su questo punto, come spesso accade, la Apple ha effettuato una scelta radicale: eliminare tutte le porte usb dai propri Macbook per passare interamente allo standard Thunderbolt 3 capace di interfacciarsi con tanti dispositivi compatibili a velocità incredibili pari a 40GB/s.

Purtroppo, però, questo non significa che si avrà necessariamente un computer migliore. Ti basti pensare che, per collegare dispositivi dotati solo di porte USB e HDMI, avrai bisogno di un adattatore.

Evoluzione, quindi, ma con degli evidenti costi. Da un lato, con un solo connettore è possibile collegare tantissimi dispositivi, consentire l’ingresso di energia per ricaricare il portatile così come anche la sua uscita a beneficio di altri dispositivi compatibili. Il tutto a velocità pazzesche pari a due volte la precedente Thunderbolt 2 e 4 la usb 3.0.

Dall’altro, però, si ha meno elasticità e l’obbligo di dover comprare un adattatore per la connessione di dispositivi con porte vecchio tipo.

Entrambi i modelli di Macbook Pro, da 13 e 16 pollici, hanno 2/4 porte Thunderbolt 3, nessun’altra interfaccia.

I pc Windows hanno interfacce diverse: spesso, nello stesso pc, possiamo trovare Thunderbolt, usb 3.1, 3.0, 2.0 e porta HDMI. Sui computer fissi assemblati da noi, invece, la gestione è ancora più flessibile. Se non sai cosa scegliere tra HDMI e DisplayPort leggi la nostra guida.

MAC come status symbol?

Se la Apple ha segnato la storia dell’informatica in maniera indelebile, come spiegato sopra nella parte storica, oggi non è più quella di un tempo.

In passato, infatti, i computer della Apple erano per pochi sia per ragioni economiche che lavorative: i computer costavano di più ed erano rivolti ad un pubblico ristretto con esigenze specifiche.

Oggigiorno, invece, il MAC viene visto spesso come uno status symbol, un dispositivo di valore da acquistare. Il MAC è un computer buono da avere, non importa per cosa lo usi o quali attività sia in grado di svolgere.

Per rispondere alle esigenze dei consumatori, di conseguenza, vengono prodotti un tot di computer l’anno e sviluppati sistemi operativi con una cadenza costante, anche a costo di dar vita a software meno testati ed ottimizzati.

MAC vs PC: quale computer specifico scegliere

Ok, abbiamo visto, in sintesi, le caratteristiche di Mac e PC, ma quale computer dobbiamo scegliere nello specifico, quale macchina possiamo acquistare?

Nel fornirti dei consigli dovrò, inevitabilmente, dividerli in pc fissi e pc portatili.

PC fissi o preassemblati con Windows

La scelta di pc fissi e portatili equipaggiati con Windows è molto dinamica: si può optare, infatti, per un pc assemblato da noi con tutte le componenti selezionate con cura. A tal fine ti rimando nuovamente alle nostre guide:

Migliore scheda madre

Migliori case PC

Migliori alimentatore pc

Migliori processori desktop

Migliori schede video

Come assemblare un PC fisso da soli – Guida e consigli

Si può poi scegliere anche un fisso pre-assemblato da venditori o dalle case produttrici (che non ti consiglio) oppure, ancora, optare per dei pc portatili.

PC portatili Windows

La scelta è ampia ma, come sono solito dire spesso, è fondamentale che valuti dapprima esigenze e budget relative al tuo acquisto. Diversamente, infatti, finirai per effettuare una scelta poco oculata, lontana dal miglior rapporto qualità – prezzo.

Se necessiti di un pc da gaming, dovrai spendere almeno 600 euro ed optare per una strada. Se vuoi un pc da ufficio dovrai dare meno importanza ad alcune componenti in favore di altre. Mi pare evidente che un professionista non ha bisogno di un pc potentissimo da gaming che consuma tutta al sua batteria in 2 ore.

Se per quanto riguarda i pc fissi ti consiglio, dunque, di scegliere le singole componenti, magari anche chiedendoci aiuto, per i portatili la scelta può ricadere sui modelli di seguito elencati.

ASUS Zenbook 14 UX425EA – I7 – Ultrabook da 14″

L’Asus Zenbook UX425EA-BM018T è un ultrabook, ovvero un dispositivo estremamente compatto e portatile con processori Intel (il marchio Ultrabook è stato registrato proprio da Intel), molto elegante realizzato interamente in alluminio con uno spessore di 13,9 mm ed un peso di solo 1,13 kg, ideale per chi cerca un notebook facile da trasportare e pratico.

I requisiti per potersi definire ottimo ultrabook li ha tutti: telaio in un unico blocco (o unibody come tanto piace ai cultori), spessore e peso veramente ridotti, display da 14″ ad alta risoluzione IPS, e batteria che dura mediamente più di quella di un normale notebook.

Ottima anche la capacità di calcolo assicurata da un processore i7 di ultima generazione accompagnato da 16GB di memoria RAM e da una unità a stato solido di ben 512GB.

Questo genere di portatili è pensato soprattutto per i professionisti, non per chi vuole utilizzare i computer per giocare. La scheda video integrata è infatti una Intel Iris Xe, scheda video appartenente alla fascia medio/bassa del mercato.

SCHEDA TECNICA ASUS Zenbook 14 UX425EA – I7
ModelloASUS Zenbook 14 UX425EA
Peso articolo1,13 Kg
Dimensioni prodotto31.9 x 20.8 x 1.9 cm
Dimensioni schermo14 pollici
Risoluzione schermo1920 x 1080 Pixel
Tipo processoreIntel Core i7-1165G7
Velocità processore2.8 GHz (Turbo 4,70 GHz)
Numero processori4
Dimensioni RAM16GB LPDDR4x, 3733 MHz
Descrizione Hard-Disk512 GB PCI/e 3.0 SSD
Descrizione scheda graficaIntel Iris Xe Graphics G7 (96EU)
Dimensioni memoria scheda grafica4096 MB
Tipo wirelessWiFi 6 802.11ax
Tipologia di periferica otticaS-Multi DL
Sistema operativoWindows 10 Home
Capacità della batteria al litio67 watt_hours
Confezione della batteria al litioPile in dotazione
Porte2x USB Type-C 3.2 Gen 2 (10 Gbps),
Thunderbolt 4,
1x USB Type-A 3.2 Gen 1 (5 Gbps),
HDMI, lettore MicroSD

MSI GP75 Leopard 10SEK-050IT – Pc da gaming di 17,3″

MSI GP75 Leopard 10SEK-050IT

Per chi cerca invece un pc portatile da gaming, agli antipodi rispetto a quello precedentemente visto, proporrei un potentissimo MSI GP75 Leopard 10SEK-050IT.

Perché scrivo “agli antipodi”? Questo portatile è da 17,3″ e si contrappone completamente a quello precedente per peso, dimensioni ed hardware ultrapotente sotto tutti gli aspetti, tanto da incidere in maniera importante sulla batteria.

Rispetto al computer esaminato prima, l’MSI GP75 Leopard 10SEK-050IT ha delle caratteristiche specifiche per gli amanti del settore video-ludico o della programmazione video: un display da 17,3″ full HD, una corazza rigida non in metallo, pensata per proteggere il pc e garantire un rilascio termico per una maggiore stabilità e longevità del sistema.

Sotto il cofano di questa portatile da gaming c’è un Intel I7-10750H affiancato da una scheda video Nvidia GeForce RTX 2060. Insieme garantiscono performance davvero al top non solo nel gaming, ma anche durante l’utilizzo di software professionali per editing video o grafica 3D.

La tastiera da gioco è retroilluminata, mentre l’audio è davvero fantastico grazie all’avanzato sistema sonoro Dynaudio e agli speaker giganti. L’innovativo design del portatile contribuisce a garantire un’elevata qualità del suono.

I 2 speaker giganti insieme ai 2 woofer assicurano un’esperienza audio realistica e immersiva, per una migliore esperienza sonora, ideale per il settore videoludico.

SCHEDA TECNICA MSI GP75 Leopard 10SEK-050IT
ModelloMSI GP75 Leopard 10SEK-050IT
Peso articolo2,6 Kg
Dimensioni prodotto39,85 x 27,2 x 2,8 cm
Dimensioni schermo17.3 pollici
Risoluzione schermo1920 x 1080 Pixel IPS 144Hz
Tipo processoreIntel Core i7-10750H
Velocità processore2.6 GHz (Turbo 5,0 GHz)
Numero processori4
Dimensioni RAM16 GB DDR4
Descrizione Hard-Disk1TB SSD M.2 PCIE
Descrizione scheda graficaNvidia GeForce RTX 2060
Dimensioni memoria scheda grafica6 GB
Tipo wirelessWiFi 6 802.11ax
Sistema operativoWindows 10 Home
Capacità della batteria al litio51 watt_hours
Confezione della batteria al litioPile in dotazione
Porte1x USB Type-C 3.2 Gen 2 (10 Gbps),
3x USB Type-A 3.2 Gen 1 (5 Gbps),
HDMI, Mini Display Port,
Ethernet LAN, Lettore Schede SD,
1x Mic-in, 1x Headphone-out

ASUS Zenbook Pro 15 UX535LI – Notebook da 15,6″

ASUS Zenbook Pro 15 UX535LI

Portatile a metà strada tra i due precedentemente visti, quello in parola è un pc portatile Windows col classico display da 15,6″.

Display, questo, classico solo per dimensioni se pensiamo che ha addirittura una risoluzione 4k (3840 x 2160 pixel), Touch screen, OLED lucido, con luminosità di 440nits, DCI-P3: 100%.

Stiamo parlando di uno schermo spettacolare per quanto riguarda la qualità del video, ma molto avido di risorse com’è normale che sia.

Se non lo sapessi, infatti, ogni pixel può essere descritto, in maniera a-tecnica, come un punto capace di emettere luce e quindi consumare energia. Capirai bene, allora, quanta energia richiede questo genere di display. Le specifiche del pannello lo rendono perfetto

Prestazioni eccezionali grazie ad un processore Intel Core i7-10870H accompagnato da 16 GB di RAM DDR4 ed una scheda video Nvidia GeForce GTX 1660Ti, capace di supportare la risoluzione 4K anche a 60Hz su Mini Display Port.

La memoria è da 512 GB SSD, componente essenziale per il caricamento fulmineo di sistema operativo e software installati. A proposito di SO, sembra quasi superfluo sottolineare che questo magnifico pc portatile monta Windows 10 Home.

In dotazione, il pc ha 1 x porte USB 3.2, 1 x Thunderbolt Type – C, 1 x USB 3.2 Gen 2 Type-C, uscita HDMI, lettore di memory card SD, combo jack per cuffie e microfono.

Da sottolineare la presenza di un display aggiuntivo all’interno del trackpad, con risoluzione Full HD+ (2160×1080) IPS. Con questo piccolo schermo è possibile richiamare azioni rapide durante l’utilizzo di software professionali compatibili.

SCHEDA TECNICA ASUS Zenbook Pro 15 UX535LI
ModelloASUS Zenbook Pro 15 UX535LI
Peso articolo1,8 Kg
Dimensioni prodotto35.4 x 23.3 x 1.8 cm
Dimensioni schermo15.6 pollici
Risoluzione schermo3840 x 2160 Pixel IPS
Display lucido, 440nits,
DCI-P3: 100%
Tipo processoreIntel Core i7-10870H
Velocità processore2,2 GHz (Turbo 5,0 GHz)
Numero processori4
Dimensioni RAM16 GB DDR4
Descrizione Hard-Disk512GB SSD M.2 PCIE
Descrizione scheda graficaNvidia GeForce GTX 1660Ti
Dimensioni memoria scheda grafica4 GB
Tipo wirelessWiFi 6 802.11ax
Sistema operativoWindows 10 Home
Capacità della batteria al litio96 watt_hours
Confezione della batteria al litioPile in dotazione
Porte1 x USB 3.2 Gen 1 Type-A
1 x Thunderbolt™ 3 Type-C
1 x USB 3.2 Gen 2 Type-C
1 x HDMI 2.0b
1 x Jack Audio da 3,5 mm combo
1 x CD-in
Card reader 2 in 1 per SD/MMC

Apple Macbook

Il MacBook è il computer portatile della Apple per eccellenza, l’unico capace di garantire prestazioni di livello per qualsiasi tipo di lavoro ed il display retina.

A seguire ti mostrerò quali sono al momento i migliori Macbook del momento. In particolare vedremo:

  1. Il nuovo Macbook Pro da 13 pollici con processore Apple M1
  2. Il Macbook Pro da 16 pollici con processore Intel

Apple Macbook Air e Pro 13 M1 – 2020

Apple MacBook Air (13", Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 8‑core, 8GB RAM, 512GB SSD)

I nuovi Macbook da 13 pollici sono stati presentati da Apple nella fine del 2020 e sono equipaggiati dal nuovo processore proprietario Apple M1.

Il Macbook Pro 13 e il Macbook Air 13 hanno il medesimo hardware tuttavia, il modello Air ha un core in meno sulla GPU, un display leggermente meno luminoso (400 nit contro i 500 del Pro), non ha la touchbar e non ha le ventole.

Nell’uso quotidiano i nuovi Macbook M1 si comportano davvero bene, difficilmente si imputano grazie alle prestazioni elevate e all’ottima integrazione tra software e hardware come solo Apple sa fare.

Il display è un pannello retina da 13,3 pollici IPS 2560×1600 pixel. Parliamo di uno schermo davvero eccellente che è perfetto per un uso professionale.

Le dimensioni sono di 30,41 x 21,24 x 1,56 cm, il peso è di soli 1,29 Kg per l’Air e 1,4 Kg per il Pro. La batteria garantisce più di 12 ore di utilizzo grazie all’ottimizzazione software e al basso consumo dei componenti.

Non manca ovviamente il touch Id e la tastiera retroilluminata.

Chi conosce il mondo Mac sa che è il sistema operativo ciò che fa realmente la differenza. Se non sai se compare un PC Windows o un Mac basa la tua scelta solo ed esclusivamente su questa caratteristica.

SCHEDA TECNICA Apple Macbook Pro M1 – 2020
ModelloApple Macbook Pro M1 – 2020
Peso articolo1,4 Kg
Dimensioni prodotto30,41 x 21,24 x 1,56 cm
Dimensioni schermo13,3 pollici
Risoluzione schermo2560×1600 Pixel IPS
Display lucido, 500nits,
Ampia gamma cromatica (P3)
Tipo processoreApple M1
Velocità processore2,2 GHz (Turbo 5,0 GHz)
Numero processori8
Dimensioni RAM8/16 GB DDR4
Descrizione Hard-Disk256GB/512GB/1TB/2TB SSD
Descrizione scheda graficaApple M1
Tipo wirelessWiFi 6 802.11ax
Sistema operativoMac OS
Capacità della batteria al litio58,2 watt_hours
Confezione della batteria al litioPile in dotazione
PorteDue porte Thunderbolt / USB 4

Apple Macbook Pro 16″ 2020

Apple MacBook Pro 16 mac vs windows

Il Macbook Pro da 16 pollici presentato nel 2020 ha un costo veramente esorbitante ed anche il sottoscritto, volendo valutare la scelta di un nuovo pc portatile, ha provato a sondare il terreno.

Proprio per quanto detto nel cuore della sfida PC vs MAC, ha poco senso per i Macbook Pro scendere nei dettagli tecnici relativi all’hardware. La differenza è proprio nel sistema operativo MacOS che permette alla macchina di girare al meglio.

Diversamente non si comprenderebbe la scelta di un pc con scheda video integrata (e non si comprende per chi ama giocare, lo si ricordi ancora). Ma il Macbook Pro è ideale per un lavoro d’ufficio senza compromessi ed un utilizzo di tante ore senza inconvenienti.

Ma non voglio ripetere quanto già detto nell’analisi pc vs mac, ampiamente trattata.

Cosa c’è da segnalare piuttosto? Abbiamo un display retina con risoluzione da 3072×1920 pixel capace di restituire colori molto puliti, profondi e reali.

Altro punto da sottolineare: questo è un caso di Mac che si interfaccia solo tramite 4 porte Thunderbolt 3 che possono garantire trasferimenti ad alta velocità, ma anche comportare difficoltà per chi vorrebbe usufruire della classica porta usb.

La batteria è infinita come spesso dimostrato dalla Apple, non sui telefoni (beninteso!). Non manca ovviamente moderna touch bar ovvero, come il sito Apple stesso la definisce, “una striscia Multi‑Touch in vetro integrata nella tastiera, dove trovi gli strumenti che ti servono, proprio quando servono“.

Ed ancora: “Touch Bar rende la tastiera molto più versatile, perché sostituisce i tasti funzione con comandi che cambiano automaticamente a seconda di quello che fai: lavorare non è mai stato così semplice. Non devi nemmeno imparare a usarla, perché le funzioni che vedi su Touch Bar sono quelle che conosci già. Con un semplice tocco puoi selezionare scorciatoie e suggerimenti di testo, scorrere un video in modalità full screen, sfogliare e modificare le tue foto, e molto, molto altro. Inoltre hai il Touch ID, che ti semplifica la vita trasformando i tuoi login in un gesto istantaneo“.

Il Macbook Pro viene venduto in versione con processore Intel Core I7 e con Intel Core I9.

Sul sito ufficiale costa 2799€ il modello base, mentre su Amazon il prezzo è decisamente più basso.

SCHEDA TECNICA Apple Macbook Pro 16 – 2019
ModelloApple Macbook Pro 16″ – 2019
Peso articolo2,0 Kg
Dimensioni prodotto35,8 x 24,6 x 1,62 cm
Dimensioni schermo16 pollici
Risoluzione schermo3072 x 1920 Pixel IPS
Display lucido, 500nits,
Ampia gamma cromatica (P3)
Tipo processoreIntel Core i7-9750H/I9-9980HK
Numero processori6/8
Dimensioni RAM16/32/64 GB DDR4 2666MHz
Descrizione Hard-Disk256GB/512GB/1TB/2TB SSD
Descrizione scheda graficaAMD Radeon Pro 5300M/5500M
Dimensioni memoria scheda grafica4 GB
Tipo wirelessWi-Fi 802.11ac
Sistema operativoMac OS
Capacità della batteria al litio100 watt_hours
Confezione della batteria al litioPile in dotazione
PorteQuattro porte Thunderbolt / USB 4

 

La tua opinione: quale preferisci?

Dopo aver espresso, in maniera analitica, le mie considerazioni, spero che voglia fare lo stesso sfruttando la sezione del sito dedicata ai commenti.

Per il sottoscritto è gratificante e formativo leggere la tua opinione.

Se condividi appieno la mia disamina, allora condividi per favore l’articolo così da premiare il mio impegno.

Luca Storia

Luca Storia è un professionista a tutto tondo, Co-Founder di MiglioriPc.it, al quale si dedica a tempo pieno da ormai diversi anni. Oltre a dirigere il programma editoriale dell'intera redazione è anche abile nelle pubbliche relazioni ed è uno specialista della Search Engine Optimization (SEO). Si destreggia anche magistralmente nella creazione di contenuti grazie alle sua preparazione in fotografia, grafica tradizionale o vettoriale e video-making.

Articoli correlati

50 Commenti

  1. Buonasera, vorrei se possibile un consiglio. Possiedo da diversi anni un macbook pro che per l’utilizzo che ne faccio io va ancora molto bene.
    ho provato alcune volte a editare video in fullhd di vacanze o di giri in moto e li fa un pò di fatica.
    vorrei quindi fare il grande passo e comprare un dispositivo performante da tenere in casa. pensavo ad un fisso e quindi ad un imac da circa 1300euro. Ho visto però l’asus vivobook pro 4k con i7 da 15,6 pollici e ora sono in dubbio. ho paura nel passare a windows perchè con apple non ho mai avuto problemi di aggiornamenti infiniti o malfunzionamenti improvvisi però nello stesso momento ho la curiosità di provare windows. grazie per l’eventuale risposta

    1. Salve Gianluca,

      se deve fare editing pesante si tolga dalla testa di utilizzare un dispositivo Apple.

      Quelli funzionano abbastanza bene solo con i loro software proprietari. Non so quale programma lei utilizzi.

      Ma per esperienza personale dato che faccio editing davvero sempre le posso dire che la migliore soluzione è assemblare un PC prestante.

      Con 1300 euro verrà fuori una configurazione di grande potenza e non avrà nulla di cui preoccuparsi.

      Inoltre con Windows io non ho mai avuto particolari problemi.

      Io utilizzo un Ryzen che per editing è il top, accompagnato ovviamente ad almeno 16 GB di RAM e una buona GPU.

      La invito pertanto a guardare la nostra guida sulle migliori configurazioni per farsi un’idea di cosa acquistare e assemblare o fare assemblare.

      Distinti Saluti

      Luca Storia (Co-Founder MiglioriPc.it)

  2. Ciao, mi chiamo Roberto e prevalentemente sono una persona che lavora con il computer, da sempre utilizzo computer sia fissi e anche portatili della Apple, credo senza falsa modestia che non ci sia modello che non abbia avuto, in questo momento sono alla ricerca del top di gamma dei portatili visto che di recente ho acquistato un MacBook Pro i7, moltissimi sono i forum che si trovano in rete e molto spesso le informazioni che si possono reperire su di questi sono molto frastornate, come stavo dicendo sono alla ricerca del computer per eccellenza perfetto sia in velocità e sia come prestazioni audio e grafiche, non ti nascondo che in tanti anni che svolgo attività lavorativa su internet ho provato innumerevoli computer fra cui windows e devo riconoscere che non esiste un computer windows messo a confronto con un Macintohs, quelli per accendersi solamente ci impiegano dei mesi, sono lenti e prendono un sacco di schifezze di trojan e malwejis
    Quindi che cosa mi consiglieresti in questo momento???
    Grazie della tua risposta
    Roberto

    1. Salve Roberto,

      si è dato tutte le risposte da solo, non so cosa potrei aggiungere!

      Comunque scherzi a parte, un Windows con SSD non è lento, ma avendo lei usato la piattaforma Apple per anni non vedo perché debba cambiare proprio ora.

      In genere i Windows hanno componenti più prestanti che la possono aiutare se utilizza software particolarmente esigenti, altrimenti andrei per la stabilità e semplicità di Apple dato che a quanto pare le è familiare.

      Distinti Saluti
      Luca Storia (Co-Founder MiglioriPc.it)

  3. Buongiorno, io ho un MacBook Pro 13” datato a metà 2012 ma che ho comprato a inizio 2015 perché tutti i programmi sul mio precedente HP (comprato nel 2010) hanno iniziato a crashare uno alla volta. Ho preso il MacBook Pro perché a detta di tutti era il migliore sul mercato e devo dire che, in effetti, mi sono trovata abbastanza bene. Ora però anche per il MacBook sta iniziando a crashare, quindi, ho intrapreso una ricerca per il prossimo portatile e mi sono imbattuta sul vostro sito che mi sembra dare ottimi consigli.
    Per cui mi presento e spiego le mie esigenze. Sono una dottoranda in archeologia e uso il portatile per praticamente ogni cosa: scrivere tesi/pubblicazioni su Word, fare presentazioni su Powerpoint, riempire tabelle su Excel, guardare film, ascoltare musica su iTunes, modificare foto con Photoshop e Lightroom, ecc. Il problema (per me fondamentale) con il Mac è che alcuni programmi che mi servono per il lavoro non girano, parlo soprattutto di Publisher (per creare poster da presentare alle conferenze) e Access Database (per catalogazione di artefatti). Esistono programmi che essenzialmente fanno le stesse cose di questi per il Mac? Oppure, se non esistono (come mi è stato detto in precedenza), quale PC consigliereste per le mie esigenze?
    Dovrei anche aggiungere che viaggio parecchio per lavoro quindi sto cercando un portatile che non sia troppo pesante, possibilmente anche questo di 13” e che riesca a fare tutto quello di cui ho bisogno.
    Grazie mille in anticipo per il vostro aiuto.
    Tracey

    1. Salve Tracey,

      data l’impossibilità di utilizzare programmi che le sono necessari su piattaforma Apple mi muoverei verso una macchina windows.

      Le posso consigliare nientemeno che il portatile che sto attualmente utilizzando per risponderle: lo Zenbook UX430 di Asus!

      Il modello super sottile, leggero e comodo presente in versioni da 13,3′ e 14′.

      L’ultrabook Asus è dotato di un comparto hardware di tutto rispetto: processore i7, scheda grafica nvidia mx 150 e 16 GB di Ram.

      Lo schermo è molto luminoso, la tastiera è retroilluminata, ottima per le ore notturne.

      Il touchpad è ottimo ed è dotato di riconoscimento dell’impronta.

      Gli altoparlanti e le connettività sono tutte disponibili: è anche presente lo slot per le SD Card.

      La batteria è molto perfomante ed impostando il pc su risparmio energetico si raggiungono svariate ore di utilizzo senza ricarica.

      L’archiviazione è gestita da un SSD da 512 GB che terrà il sistema fluido anche a lungo andare.

      La mia scelta ricade quindi su questo modello, presente in due varianti: la seconda migliore più perfomante e comoda.

      La differenza tra 13,3′ e 14′ non è colossale quindi meglio avere più spazio di lavoro e performance ( la versione da 13′ infatti è più deboluccia).

      Anche la versione da 14′ risulta comoda, leggera e semplice da utilizzare in qualunque occasione.

      Asus Zenbook UX430 13,3′: https://amzn.to/2OmP5h1

      Asus Zenbook UX430 14′: https://amzn.to/2O2DCrD

      Io personalmente opterei più per la seconda.

      Ti ringrazio per averci contattati e ti invito a continuare a seguirci!

      Distinti Saluti
      Luca Storia (Co-Founder MiglioriPc.it)

  4. Ciao. Come molti sono alla ricerca di un tuo consiglio. Anche perché mi sembri molto equilibrato e competente. Sono possessore di un Mac Book late 2009 (che ha fatto la sua vita), iPhone e iPad. Dovrei comprare un nuovo notebook. Preferibilmente da 15 pollici ma valuto anche dimensioni più piccole. Lo utilizzerei solo per quelle cose che non riesco a fare con iPad, per scaricarci le foto (ne ho più di 100 giga), preparare qualche foto libro da stampare, qualche rara presentazione di slide, archivio documenti, e per la contabilità domestica. Mi sono trovato sempre molto bene con macbook ma sto valutando alternative perché utilizzandolo solo 3/4 volte al mese non so se valga la pena spendere quella cifra. Di contro l’integrazione completa con gli altri dispositivi la trovo comoda. Non so quanto sia difficile far convivere iPad e iPhone con Windows. Come ultima informazione aggiungo che valuterei di far girare in dual boot o con una virtual machine una distro di Linux che mi incuriosisce ( ma quest’ultima cosa non è per me così importante). Ti sarei grato se mi aiutassi a risolvere qualche dubbio e mi consigliassi qualche prodotto. Magari anche da acquistare online. Grazie davvero
    Roberto

    1. Caro Roberto,

      piacere di conoscerti. Ieri ho letto anche la tua email, ma ti risponderò qui anche a beneficio degli altri numerosi lettori.

      Sarò molto diretto: prendi nuovamente un Mac, un ottimo compromesso. Il discorso è semplice: iPhone ed iPad non hanno senso a mio avviso, salvo che non si abbiano esigenze specifiche (vedi Garage Band che, mi dicono, è unico nel suo genere). Ma proprio il Mac è, invece, un investimento utile, ancor di più se hai altri dispositivi della stessa casa.

      Se Android, infatti, ha raggiunto un livello unico e, a mio avviso, è molto più completo e flessibile di iOS, lo stesso non può assolutamente dirsi per Windows che non riesce a tenere il passo. Poi chi usa Android, iOS, Mac, Linux fatica tantissimo nel tornare ad un sistema “stupido”, poco evoluto e con un file system limitato.

      Qual è un buon compromesso?

      A mio avviso un Macbook pro che duri diversi anni senza grandi rischi.

      Opterei, quindi, per il Macbook pro da 13″ appena uscito di cui al link https://amzn.to/2Cl1mQC più estensione di garanzia e assicurazione kasko relativa acquistabile su Amazon (link:

      Io ho il Macbook pro da 13″ dell’anno scorso che pure è valido: https://amzn.to/2PF6rqO

      Il Macbook AIR è veramente brutto a mio avviso, sia per estetica che per qualità. Non lo comprerei mai per risparmiare poche centinaia di euro.

      Ma ci sono anche buoni portatili Windows di fascia media con un ottimo rapporto qualità – prezzo:

      1. Asus Vivo S15 con un hardware eccezionale, ma forse perfettibile sotto alcuni aspetti (soprattutto il raffreddamento ed il sistema operativo come spesso accade su Windows): https://amzn.to/2AeT4Ze

      2. Acer Swift 3, efficace e con garanzia Amazon: https://amzn.to/2AfuGXf

      Forse quest’ultimo è, in assoluto, tra i migliori che ti ho consigliato: i7 di ultima generazione, efficace, ben costruito, ottima scocca e garanzia Amazon di due anni (Prime).

      Valuta tu in relazione al tuo budget.

      Resto a tua disposizione per ulteriori informazioni.

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc e Tuttoapp-android

      2.

      1. Scusami per il disturbo ma ho un grande dubbio. Vorrei iniziare a programmare su mac e difatti il mio quesito non è se scegliere mac o windows ma proprio quale mac scegliere. Come probabilmente già saprai per programmare il mac deve avere una versione uguale o superiore a MacOs Catalina (X-code). Non ho un grande budget e speravo di comprarlo sotto i mille euro anche se da come l hai descritto tu sembra abbastanza impossibile. Sono smarrito in mezzo a tante informazioni, tra anni di uscita e caratteristiche che poi pero non coincidono con il sistema operativo. Mi potresti dare una mano? grazie

  5. Ciao.
    Vorrei un parere sul notebook Asus S505BP-BR079T.
    Utilizzo: navigazione, scrittura (tesi), scaricare musica, vedere film. Un uso basico quindi.
    Prezzo trovato in offerta: 549€.

    1. Ciao Andrea,

      In base a quanto ci hai detto ho selezionato tre prodotti che secondo me possono fare al caso tuo.

      Il migliore a mio parere è il Vivobook che però ha un prezzo più elevato.

      L’Acer è anche dotato di SSD che manterrà il tuo sistema veloce e scattante nel tempo ma non ha un HD interno quindi bisognerà affiancare a questo portatile un HD esterno per l’archiviazione più pesante.

      Mi sento di sconsigliare portatili senza HDD perché sono ormai obsoleti e rendono il sistema lentissimo.

      Semmai compra un portatile con SSD dove installare sistema operativo e qualche programmino, il resto va su Hard Disk.

      Scegli infine Apple se sei abituato a quella piattaforma e non te ne vuoi distaccare nonstante sia il meno prestante dei tre e quindi il più sovraprezzato.

      Asus: https://amzn.to/2O2DCrD

      Apple: https://amzn.to/2QqKlbJ

      Acer Swift 3: https://amzn.to/2zQzcvi

      Ti ringrazio per averci contattato e ti invito a proseguire la conversazione qualora dovessi avere ulteriori dubbi.

      Luca Storia
      Co-Founder MiglioriPc.it

  6. Ciao, ho lo stesso problema di tutti, chiederei un consiglio per un PC dopo 13 anni è ora di aggiornarsi.
    Non ho mai avuto un portatile e in molti me lo consigliano perché posso portarlo ovunque. Il mio utilizzo è molto base, NO giochi. Navigo su internet, carico foto e video e al massimo sistemo foto con photoshop, utilizzo word ed excel, quando film su screening. Io pensavo che voi un 500/700 euro un buon PC me lo posso permettere o no? L unica cosa che non vorrei che dopo 2 anni diventi subito obsoleto. Grazie infinite

    1. Ciao Cristian,

      ti ringrazio per averci contattato.

      Purtroppo per avere un PC duraturo nel tempo bisogna acquistarne uno dotato di SSD.

      Un prodotto del genere potrebbe durare anni senza alcun problema.

      Un SSD costa tuttavia molto più rispetto ad un normale Hard Disk lento ed economico.

      Ti consiglio due prodotti: il primo più economico dotato di SSD da 256 Gb, nel quale installare i programmi fondamentali e da accompagnare ad un Hard Disk esterno per l’archiviazione più pesante, ed un secondo dotato di SSD dove tenere sistema operativo e qualche programma + HD dove archiviare tutto il resto.

      Acer Swift 3: https://amzn.to/2zQzcvi

      Asus Vivobook Pro: https://amzn.to/2QeCHlq

      Personalmente ti consiglierei di acquistare il secondo che è decisamente più potente e ha un’archiviazione SSD + HD che sarà più comoda e duratura.

      Ovviamente bisogna però valutare la spesa.

      Aspetto un tuo aggiornamento, continua a seguirci!

      Luca Storia
      Co-Founder MiglioriPc.it

  7. Ciao, sono costretto per motivi di “ anzianità “ a sostituire un MacBook Pro 13 di fine 2009 con un nuovo prodotto portatile. Premetto che mi interessa l’utilizzo esclusivo di Ableton Live 10 suite, potendo sfruttare pienamente anche i Synth interni. Il mio attuale MacBook ovviamente, all’interno di una singola produzione, non regge più di 20 tracce con effetti, compressori ecc se non “ freezando” qualche traccia. Stavo pensando ad un Asus ma diciamo che alcuni rivenditori mi hanno scoraggiato. Io ho necessità di stabilità nelle esibizioni live, non mi posso permettere crash improvvisi, e di un ssd di almeno 256gb ( utilizzando un altro ssd esterno per le librerie) . 8 o 16 gb di ram. Diciamo che il mio budget non può superare il costo del primo MacBook 13 . Sono davvero in difficoltà nella scelta. Ho anche valutato l’idea di un Asus da 900 euro e sostituirlo fra 3/4 anni. Ma sono anche indeciso sulla ram!Cosa ne pensi? Grazie per l’eventuale consiglio.

    Salmo

    1. Salve

      ti ringrazio per averci contattato.

      In considerazione a quanto ci hai detto la scelta più giusta per il tuo caso potrebbe essere un pc portatile abbastanza potente e comodo.

      Qualcosa che si possa tranquillamente utilizzare fuori casa senza troppi problemi.

      La nostra scelta ricade su due prodotti:

      Un dispositivo Apple: https://amzn.to/2QqKlbJ

      Ed uno Asus: https://amzn.to/2O2DCrD

      Sta a te scegliere quale dei due è più adatto al tuo lavoro e quale dei due sistemi operativi preferisci.

      Non esitare a portare avanti la discussione qualora tu abbia ulteriori dubbi.

      Distinti Saluti

      Luca Storia
      Co-Founder MiglioriPc.it

    1. Ciao Maurizio,

      per lavorare con photoshop non hai bisogno di una macchina estremamente potente.

      Può andare bene anche un i5 ma sempre meglio un i7 quando si fa grafica.

      Altrettanto importante è la scheda grafica: una buona GPU aiuterà il sistema per preparare le preview in tempo reale senza scatti e ne gioveranno tutte le applicazioni grafiche.

      Pertanto il modello che mi sento di consigliarti è questo: https://amzn.to/2xeO0SG

      L’SSD affiancato all’HDD aiuterà il sistema operativo mantenendolo scattante anche a lungo termine.

      Ti ringrazio per averci contattatati.

      Non esitare a scriverci per ulteriori eventuali dubbi.

      Luca Storia (Co-Founder MiglioriPc.it)

  8. Buongiorno,
    Premetto che non sono affatto esperta di computer e devo acquistarne uno in sostituzione del mio vecchissimo acer preso ormai 10 anni fa (non riprenderei acer in quanto non mi sono trovata benissimo).
    L’uso che devo fare del pc (portatile) è credo piuttosto basic: utilizzo di Office, qualche film, niente programmi sofisticati di grafica e niente giochi.
    Chiedendo un po’ in giro, cercando su internet e anche grazie ai tuoi preziosissimi consigli sono arrivata a queste conclusioni:
    – mi orienterei verso un modello ASUS che a detta di tutti dovrebbe andare molto bene
    – Mi piacerebbe che fosse SSD il che dovrebbe garantire una maggiore velocità di utilizzo (se ho ben capito bene) e questo per le mie esigenze è importante. Tuttavia non so dirimere se ad esempio 256GB è ok, se va bene anche 128 o se vale la pena spendere di più per un 512 ecc ecc
    – Credo che come processore potrebbe essere sufficiente un Intel 5, o forse vale la pena spendere anche poco di più per avere un Intel 7?
    – Per quanto riguarda la fascia di prezzo mi orienterei intorno ai 7-800 euro… ma diciamo che sono abbastanza flessibile, ho visto ad esempio che spesso hai consigliato https://amzn.to/2q5RxP1 che anche io avevo visto ed è intorno ai 900 al momento… secondo te, in base all’utilizzo che devo farne vale la pena spendere questa cifra o tu ti orienteresti verso qualcosa di poco più economico ma altrettanto valido?

    Ti ringrazio molto in anticipo, e complimenti per i tuoi consigli e le tue indicazioni… comprensibilissime anche per una non esperta come me;))

    Cristina

    1. Cara Cristina,

      grazie intanto per i complimenti.

      Per quanto a te quel pc potrebbe sembrare di fascia altra, in realtà si colloca in quella media.

      Trovo che l’Asus indicato sia veramente un bel compromesso per chi cerca un 15,6″ classico, con processore i7 di ultima generazione, 8GB di RAM sufficienti per chi ne fa un uso basilare e, in generale, una buona solidità costruttiva.

      Si tratta di un discreto investimento ma, con l’estensione di garanzia che ti consiglio, si arriva a 5 anni di un ottimo lavoro (meno di 200 euro l’anno per un’esperienza d’uso apprezzabile): https://amzn.to/2Q6G91o

      Resto a tua disposizione per ulteriori dubbi,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  9. Ciao, ho bisogno di un consiglio per l’acquisto di un portatile. Vorrei che abbia uno schermo ampio e che sia molto veloce. Sono dottoranda e lo userei essenzialmente per programmare, scrivere in latex, ecc…
    Budget sui 1500 (ma potrei anche spendere qualcosa in più). Non vorrei il mac…Grazie mille

    1. Cara Rosa,

      purtroppo non conosco perfettamente le tue esigenze ma, se non ne fai un uso troppo dispendioso sotto il profilo grafico, opterei per un prodotto molto equilibrato e potente senza svenarmi eccessivamente.

      Penso all’ottimo Asus Vivobook S15 di cui al link https://amzn.to/2PWZVwg con estensione di garanzia.

      L’ultimo HP Envy multitouch ha veramente tutto per essere un top, fatta eccezione per la scheda video: https://amzn.to/2PS8ubP

      Siamo proprio sui 1.500 euro, ma non l’ho ancora provato personalmente. Ho letto tante cose, ma lo proverò forse solo a breve.

      Ma non so quanto convenga spendere quasi il doppio. Ok, è un computer con tante cosette in più, ma credo che il primo linkato sia veramente equilibrato.

      Fammi sapere cosa ne pensi. Resto a tua disposizione,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  10. Buonasera, ho un iMac del 2015 da 21,5″ 2,9GHz i5 e 8gb di ram ecc.. però noto che è diventato parecchio lento, tipo quando lo accendiamo sembra che gli servano 10 minuti come minimo perché si prepari a funzionare, è lentissimo ad aprire word, Excel ecc.. Ho impiegato un pò ad impararlo e non siamo fenomeni, navighiamo, foto (mia moglie ha iPhone) ecc.. però non vorrei tornare a Windows nonostante la moglie lo usi in ufficio. Chiedevo se ha qualche consiglio per farlo tornare come una volta o mi conviene cambiarlo.. P.S Ho anche un iPad Pro che è eccezionale, ma secondo lei questo sostituisce competamente un pc o no? Per mi pare che iPad non sia così completo come un computer..
    Spero in una vostra risposta.
    Saluti
    Matteo

    1. Caro Matteo,

      ho un MacBook pro ultimo uscito, che amo. Ma non ho mai avuto un Mac per più di 3 anni e non saprei manco io cosa aspettarmi: finora ho sempre costruito pc fissi (che preferisco) ed avuto diversi portatili Windows (oltre quelli inviati per i test che, però, vengono messi sotto stress per un mese, prima della recensione e restituzione/vendita).

      Non amo per nulla la Apple, ma il Macintosh è un grande sistema operativo, ancor di più se paragonato a Windows che è spesso imbarazzante sotto tanti profili.

      Sul versante mobile, invece, preferisco di grand lunga Android e, in particolare, alcuni brand emergenti che gli utenti manco prendono in considerazione (Xiaomi ed Oppo, controllante di OnePlus e Vivo). Trovo che gli Xiaomi durino molto di più, non vadano incontro ad obsolescenza programmata e siano più versatili nonché economici. Sono il giusto mezzo, per tutti, tra prezzi ed utilizzo reale.

      Detto questo, un tablet non può sostituire un pc, se non limitatamente ad alcune attività.

      La soluzione da provare per avere un riscontro certo è quella di fare un backup (che la Apple rende facile) ed aggiornare il computer all’ultimo sistema operativo, prima di ripristinare il computer alle impostazioni di fabbrica. Una volta tornato al computer pulito, vergine, dovresti ripristinare i backup.

      Ti ricordo, inoltre, che Office, come ogni software di terze parti, gira malissimo su Mac (anche sul mio modello che dovrebbe essere l’ultimo top di gamma). Neanche puoi immaginare il fastidio datomi da queste limitazioni.
      Ecco: questo è uno dei limiti di un SO chiuso e pensato per lavorare al meglio solo cone le app proprietarie.

      Spero di averti fornito spunti interessanti, ma resto a tua disposizione per qualsiasi domanda.

      Cordialmente,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  11. Buonasera, sto cercando un pc che userei per il pacchetto office, navigare in internet e sopratutto per scaricare e guardare film, ho un budget di massimo 1000€
    cosa consigliate?

    Cercando su internet ho trovato questo Xiaomi Mi Notebook Pro i78550U da 15″ con 16GB di RAM
    Cosa ne pensate?
    Grazie

    1. Caro Massimo,

      scusami per il ritardo nella risposta, ma ero in vacanza e, normalmente, mi occupo io di rispondere a questo genere di richieste.

      Non mi hai dato maggiori dettagli circa pollici e dimensioni del pc. Lo Xiaomi è un buon pc, ma troverei più interessante comprare qualcosa da Amazon con estensione di garanzia in quanto il pc di cui parli potrebbe andare incontro a diverse problematiche: se infatti adoro gli smartphone, i pc vengono spesso venduti con Windows inglese + cinese.

      Non conoscendo la tua voglia di modificare un computer appena comprato, ti consiglierei piuttosto tre pc portatili andandoli a dividere per dimensioni del display.

      Per quello che è il tuo uso, questi dovrebbero essere delle Ferrari utilizzate come utilitarie (l’uso che citi è proprio di livello base), ma consigliabili ugualmente per costruzione e longevità:

      1. da 13 pollici l’Asus ZenBook UX331UN: https://amzn.to/2LUdeeh

      2. da 15 pollici l’Asus VivoBook S15: https://amzn.to/2AotWS6

      3. da 14″ l’Acer Swift 3 SF314: https://amzn.to/2NQRrVr

      Resto comunque a tua disposizione per ulteriori dubbi,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  12. Ciao, non sono troppo esperto con i computer e vorrei un gentilmente un parere sulla questione se comprarmi un pc o un Mac.
    Sono sempre stato abituato a Windows ma molti mi hanno consigliato Apple, io lo uso fondamentalmente per studio ed è essenziale per me che sia veloce, potente e leggero.

    1. Caro Pierpaolo,

      la tua non è una domanda così banale. Molto dipende da esigenze reali e da budget.

      Spenderesti 1.500 per un computer Apple con determinati vantaggi funzionali, costruttivi ed estetici, ma con tantissimi limiti, o preferisci tenerti su due computer da 900 euro che ti durino almeno lo stesso tempo?

      Il primo Mac buono e che ha senso comprare è il mio attuale e costa 1.500 euro circa: il Macbook pro da 13″ ultimo uscito, ma senza touch bar (così da risparmiare e, a mio avviso, guadagnarne anche in eleganza e rapporto qualità-prezzo).

      Forse, se con Windows ti trovi bene, ha più senso restare su questo sistema operativo e, quando il computer si farà vecchio e lentissimo, lo venderai. Come scrivevo nell’articolo, su Apple girano benissimo i software dell’azienda di Cupertino più tanti altri compatibili, ma c’è meno flessibilità con programmi minori o videogiochi.

      Il sistema operativo, poi, è molto semplice da capire, ma hai voglia ed elasticità per farlo?

      Sono queste le prime domande che mi porrei: budget, dimensioni del display (il Macbook pro da 15″ costa tantissimo), software e giochi utilizzati (saranno compatibili con Apple?).

      Dopo aver risposto a queste domande, sceglierei tra questi:

      1. tra i 13 pollici Windows, l’Acer Swift 3 con i7 di ottava generazione (link https://amzn.to/2NQRrVr) oppure l’Asus ZenBook UX331UN (link https://amzn.to/2LUdeeh).

      2. tra i 15″ Windows l’Asus VivoBook S15 di cui al link https://amzn.to/2AotWS6

      3. per i Mac, come ti dicevo, opterei per un Macbook pro di ultima generazione senza touch bar con SSD da 128 GB che è il primo con un senso ad appena 1220 euro: https://amzn.to/2AgS9JJ

      Per qualsiasi domanda, scrivimi pure.

      Cordiali saluti,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  13. Buongiorno,

    dal 2011 uso un mac book air con cui mi sono trovata benissimo. purtroppo ora il sistema operativo é obsoleto e non riesco più ad utilizzarlo come prima. Le applicazioni non girano e non riesco più a scaricare programmi nuovi. Ho la necessità di acquistare un nuovo computer. La mia esigenza primaria è lo studio. Sto per laurearmi in biologia e mi serve un computer su cui scaricare articoli e preparare la tesi. Principalmente il computer mi serve per questo. Poi per le numerose foto che scarico dall’iphone 7 che uso per fare praticamente tutto. Sono affezionata al sistema Macintosh ma sinceramente vorrei non dover spendere 2000€. Non so proprio dove andare a sbattere la testa. Non vorrei comprare un computer complicato da usare (prima del mac ho sempre avuto problemi con i pc), che sia veloce ed abbia una buona capacità di archiviazione. Se poi fosse anche leggero non sarebbe male, così da portarmelo in giro tra università e casa.

    Spero che possiate darmi qualche delucidazione in merito

    Grazie in anticipo

    Stephanie

    1. Cara Stephanie,

      se ti sei abituata al sistema Mac, credo che sia difficile tornare a Windows. Reputo, infatti, Android migliore e più flessibile di iOS sotto tanti aspetti, ma lo stesso non mi sognerei mai di dire per quanto riguarda Windows rispetto al Macintosh.

      Io ho optato per un Macbook Pro di ultima generazione da 13″ senza touch bar pagato 1.500 euro assicurazione inclusa che, purtroppo, ora non è più presente su Amazon: https://amzn.to/2x9qZTQ

      Per me comprare da Amazon e, contestualmente, aggiungere l’estensione di garanzia significa fare un investimento da almeno 5 anni.

      Questa è la strada che personalmente ho percorso e che, pertanto, ti consiglierei di seguire. L’air, inoltre, è veramente il pc più brutto che la Apple abbia mai proposto, puntando tanto su marketing e sistema operativo.

      Con un modello pro ti affaccerai ad un nuovo mondo per design, leggerezza, display mostruoso, idea di compattezza e velocità.

      Insomma ti consiglierei di comprare da Amazon quel portatile più estensione.

      Resto comunque a tua disposizione per qualsiasi dubbio.

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  14. Notebook assemblato con: Windows 10 (sul primo disco) – i7 7700 HQ – Samsung SSD Pro (2 dischi da 256 gb) – GTX 1050 Ti 4GB – 16 GB RAM – schermo FHD 15.6″. E siccome mi piace usare Final Cut Pro, sul secondo SSD ci ho installato MacOS Sierra. Il tutto a 1600€. Così c’ho un PC e un MAC alla metà del prezzo e il doppio più performante. Tiè!

  15. Buongiorno, idem come “non esperta”, vorrei chiedere un consiglio per l’acquisto di un nuovo portatile. Devo cambiare il mio “trattorino” Asus, e sono indecisa se rimanere su un portatile simile o passare ad Apple.
    Sono sempre stata scettica su Apple perchè non ha le prese USB e si interfaccia (o si interfacciava) solo sui programmi, cavi, accessori Apple.
    In ogni caso, io lo uso per lavoro con i classici documenti di Office (Word, Excel), mail, scaricare musica, navigare in rete ed essendo appassionata di fotografia lo vorrei usare per modificare e sistemare foto con Lightroom (che al momento non posso scaricare sul mio Asus altrimenti esplode).
    Mi piacerebbe avere un pc con una buona scheda grafica, proprio per la lavorazione sulle foto…però è ovvio che non sono un fotografo professionista!!
    Non so se ti servono altre info…
    Grazie mille in anticipo per i consigli
    Debora

    1. Cara Debora,

      piacere di conoscerti.

      Ti consiglierei, piuttosto del Mac, due computer più equilibrati ed alla portata di tutti:

      1. l’Acer Swift 3: https://amzn.to/2Gy6Pa4

      2. l’ASUS VIVOBOOK di ultima generazione di cui ho parlato anche nella mia guida ai migliori pc portatili: https://amzn.to/2q5RxP1

      Il primo è meno potente, ma costa meno ed ho avuto modo di testarlo anche per 3-4 mesi in quanto è il portatile di un fraterno amico (sai che le case produttrici ci inviano i portatili in conto visione, ma li lasciano un paio di settimane salvo rari casi). Il secondo, invece, è veramente un bel computer che ha 16GB di RAM ed un processore i7 (piuttosto che i 5) di ultima generazione.

      Perché non comprare il Mac? Sicuramente il Mac assicura una facilità d’uso proprio nelle operazioni più semplici dove non è richiesta potenza bruta, ma efficacia ed intelligenza software. Allo stesso tempo, però, se non sei una persona che usa il computer in maniera smodata (come fa il sottoscritto per passione e lavoro), forse un acquisto tra i 1.500 ed i 5.000 euro non è proprio il massimo.

      Dando per scontato, infatti, che voglia andare su un Macbook pro (non amo gli AIR per niente), dovresti spendere quella cifra che sale in relazione a dimensioni del display, hardware e caratteristiche peculiari.

      Ho acquistato su Amazon il Macbook pro da 13,3″ cui ho aggiunto l’estensione di garanzia valevole per 3 anni: http://amzn.to/2vfp5Q7

      Parliamo comunque di un pc da 13,3″ estremamente portatile ma con i suoi contro. Se se abituata a lavorare su progetti grafici con display di queste dimensioni può andar anche bene. Ma io, se non avessi mai provato Apple, andrei su un classico pc Windows.

      Rispondo anche ai tuoi dubbi circa la flessibilità dei Mac: certo l’azienda non spicca per questo profilo, ma c’è anche da dire come il pc sia così sottile da non avere fisicamente spazio per la classica porta USB. Ho optato per un adattatore come questo: https://amzn.to/2El2Zew

      Chiaramente io l’ho ricevuto gratis da Aukey per testarlo ed il mio è diverso, ma quello che ti ho consigliato (meno famoso) dovrebbe lavorare ugualmente bene.

      Ho apprezzato l’estensione di garanzia offerta da Amazon ad una somma irrisoria. Mi sentirei di consigliartela, anche in virtù di esperienze vissute da amici.

      Per qualsiasi cosa non esitare a scrivermi,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  16. Ciao, mi intrufolo anch’io perché proprio non so cosa scegliere…
    Vorrei un portatile normalissimo, con cui poter navigare senza problemi di monitor troppo piccolo e che abbia una tastiera comoda e che sia veloce e prestante. Uso il mio iphone 7 per fare quasi tutto e ho un fisso che uso pochissimo a casa perché approfitto di quello che ho in ufficio che è molto più veloce.
    Sono attratta dalla tecnologia e dalle prestazioni dell’iPad pro 2017 e dalla versatilità del Mcbook pro (…con o senza touch) ma perché preferirli ad un pc? Premetto che non ho pregiudizi, è proprio che non so che strumento mi occorra. Cosa mi consiglia?
    Grazie

    1. Cara Paola,

      piacere di conoscerti e scusami per il ritardo nella risposta.

      Ti dico subito che il Macbook non è per tutti in quanto ha un costo importante e, per un uso medio, non ha troppo senso a mio avviso. Molto dipende anche dal budget e dalle proprie esigenze: se cerchi un display da 15-17″ dovrai andare su un Mac che costa tantissimo.

      Io andrei, piuttosto, su un pc che sia carino esteticamente e soprattutto ben costruito, di ultima generazione e con un hardware molto equilibrato.

      Mi riferisco all’Acer Swift 3 con processore i5 di ottava generazione (uscita da pochi mesi), 8GB di memoria RAM, scheda video dedicata entry level e SSD da 256GB: https://amzn.to/2Gy6Pa4

      Con questo pc puoi fare praticamente tutto, tranne giocare ai titoli che richiedono tantissime risorse. Anche foto e video editing basilari sono alla portata di questo pc senza problemi.

      Ti consiglio di optare anche per un’estensione di garanzia Amazon che funga anche da polizza kasko.
      Come funziona? Dovrai aggiungerla al carrello contestualmente all’acquisto del portatile e, dopo i 2 anni di garanzia legale, ne avrai altri coperti da questa assicurazione.

      Personalmente ho comprato il Macbook pro da 13″ di ultima generazione + estensione di garanzia di 3 anni: http://amzn.to/2vfp5Q7

      Non so se lo rifarei francamente, ma forse questo potrà dirmelo solo il tempo.

      Ti faccio notare, infine, per trasparenza, che non abbiamo alcun interesse nel consigliarti un prodotto piuttosto che un altro: il nostro unico guadagno, infatti, deriva dagli acquisti generati tramite i nostri link e non da accordi con Apple ed Acer.

      Resto a tua disposizione,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  17. Buongiorno,
    vorrei un consiglio sulla scelta di un PC che sia prestante per fare grafica ma non abbia il prezzo del mac.
    Sono un po’ disperata, è un mese che cerco ma non è vengo a capo.
    Spero tanto mi possiate dare una mano.
    grazie mille

    1. Cara Ilaria,

      cosa intendi per prezzo del MAC? Ci sono Macbook pro da 1.400 euro così come da 3.000.

      Altra cosa: vuoi un pc fisso o portatile?

      Questo potrebbe essere, ad esempio, un ottimo portatile valido per tutti gli usi: http://amzn.to/2o0ohZA

      Manca un po’ nella scheda grafica sicuramente, ma è nel complesso ottimo e, se non devi fare grafica ad altissimi livelli, va benissimo. Io utilizzo Adobe Premiere Pro e Photoshop su macchine nettamente inferiori a quella.

      Tuttavia, prima di proporti alternative eventuali, vorrei avere più informazioni. Diversamente è tutto relativo.

      1. Budget.
      2. Esigenze reali.
      3. Dimensioni del display: c’è chi fa grafica con pannelli da 13″, io li preferisco più grandi per quello scopo.

      Insomma dovresti dirmi di più.

      A presto,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  18. Buongiorno volevo un consiglio, vorrei acquistare fra qualche mese, un nuovo PC.
    Non sono un professionista, ma un utente normale,solo mia moglie è un praticante Avvocato.
    Adesso abbiamo un mini PC che però ci sta abbandonando, si blocca, a volte non si accende,ecc..
    Sinceramente cerco un PC che con il tempo non perda la sua fluidità, visto che con Windows dopo un po’ inizia a rallentare.
    Il Mac mi piace x estetica e x compattezza.
    Essendo che non ho mai avuto modo di provarlo non so cosa aspettarmi.
    Parlo del iMac.

    1. Caro Marco,

      piacere di conoscerti intanto.

      Capisco perfettamente la tua posizione in quanto, sebbene abbia sempre amato la tecnologia e testato tutti i MAC (creando perfino degli illegali Hackintosh per il solo gusto di provarlo), non ne avevo mai comprato uno di tasca mia.

      Il punto era: ha senso spendere dai 900 (per un Air) ai 5.000 euro per un pc?

      Quali garanzie potevo avere per un eventuale acquisto? Ok provare un pc/MAC per un mese, un’altra averlo per 5 anni e andare a giustificare un investimento così importante.

      Per fortuna, però, ho avuto la lucidità di:

      1. trovare dei Mac vecchi da testare.

      2. valutare le garanzie degli eventuali venditori.

      3. interrogarmi sulle possibili alternative: ho provato nel tempo qualsiasi notebook con sistema operativo Windows ed ho sempre dovuto, prima o dopo, fare i conti con mille problemi. Sono un professionista, non posso perdere tempo come quando ero al liceo (non è presunzione: è una questione di voglia e priorità).
      I nuovi portatili, tuttavia, sono bellissimi anche con sistema operativo Windows: sottili, interamente in metallo e veloci.

      Il risultato delle mie domande?

      1. ho provato un macbook pro del 2009 con un feedback incredibile: pc fluido per tutte le operazioni basilari ed anche gradevole da usare. Esteticamente migliore di pc Windows di 3 anni fa.

      2. per le garanzie ho optato per Amazon + estensione di garanzia. Come saprai, Amazon ti offre 30 giorni per rendere il prodotto gratuitamente ove questo non piacesse e due anni, nel caso di notebook spediti da Amazon, per chiedere riparazione/sostituzione/rimborso. Eccezionale: se dopo un anno e mezzo il dispositivo manifesta problemi, puoi chiedere finanche il rimborso.

      Poi noi siamo affiliati: conosciamo ogni regola di Amazon e guadagniamo circa il 3% sulle vendite generate dai nostri link.

      3. Le alternative erano poche: pur spendendo 1200 euro mi sarei ritrovato un pc con qualche pecca (la dissipazione del calore, la batteria ecc…).

      Allo stesso tempo, un Mac da 15″ sarebbe costato veramente troppo. Ho scelto, così, questo Macbook pro da 13″ del 2016: http://amzn.to/2vfp5Q7 + estensione di garanzia di 3 anni. Circa 1550 euro, ma con un computer coperto per 5 anni.

      Parliamo dell’ultimo uscito, versione pro, ma senza la touch bar.

      Ma voglio darti anche delle alternative che si pongano su piani diversi e siano pensati per esigenze specifiche. Se infatti il Mac proposto è ultrasottile, bellissimo esteticamente e facile da portare, ci sono altre soluzioni con Windows che rispondono a necessità differenti.

      1. Asus Rog da gaming, uno degli ultimi modelli, il migliore per rapporto qualità prezzo. Mostruoso per potenza, la batteria non è paragonabile con quella di un Mac che dura circa 5-6 ore: http://amzn.to/2vTsXpH

      2. Acer Swift 3 con processore i7: http://amzn.to/2x3jObu

      Non amo particolarmente gli Acer, ma con estensione di garanzia il problema non si pone. Comunque è veramente un bel prodotto con caratteristiche che, su marchi blasonati, comporterebbero un costo decisamente maggiore.

      Spero di averti fornito spunti importanti. Io non mi sposterei troppo da queste possibili scelte. Se dovessi decidere di comprare, spero che voglia farlo dai nostri link per premiare il nostro grande impegno.

      Resto a tua disposizione per ulteriori domande,

      Giovan Giuseppe Ferrandino
      founder MiglioriPc.it

  19. Ciao grazie per la risposta… ammetto che prima di leggerla ero già quasi decisamente propenso a prendere un mac, la voglia di provarlo è troppa. Non ero convinto sul air e spaventato dal prezzo del pro. Amazon è il mio sito di acquisto online per eccellenza, sono prime ormai da un po e compro sia per me che per altri…
    Il fatto è che come ho detto con comprandolo direttamente da apple posso fare il finanziamento, o comunque godere dello sconto Unidays che sono circa 300€, quindi stranamente per una volta non mi conviene comprare da Amazon.
    Per quanto riguarda il pro, la mia idea è la tua stessa, la touch bar mi fa poca gola e ovviamente il suo prezzo è inguardabile. Ma mi sono convinto abbastanza e poi qualche pazzia bisogna farla… ragion per cui domani stesso mi porto a casa il mio primo mac.
    Grazie ancora per i consigli e la disponibilità.
    Un saluto.
    Cristian ^^

  20. Caro Cristian,

    piacere intanto di conoscerti.

    Come avrai capito dalle mie guide, provo tantissimi notebook e non ti nascondo che, di recente, ho acquistato anche io il mio primo Mac, in passato solo provato grazie alla Apple oppure ad amici.

    Francamente, per quanto sia consapevole che, economicamente, il valore di una cosa è dato dal mercato che tale cosa ha, non ero propenso a spendere tantissimo. Ed avevo anche io necessità di portabilità, fluidità e nuova esperienza d’uso.

    Ho optato per un Mac da 13″ in quanto molto leggero e più economico di altri. Ma quale prendere? Il Macbook pro del 2015, il Macbook Air o l’ultimo Macbook pro del 2016?

    Alla fine ho optato per quest’ultimo ma senza touch bar: ultimo sistema operativo, ultime peculiarità estetiche e predisposizione verso un lavoro di tipo professionale, molto più di quanto non lo sia un Air.

    Ti spiego che scelta ho fatto proprio concretamente:

    1. Macbook pro da 13″ senza touch bar del 2016: http://amzn.to/2rZ4Ykl

    2. Garanzia aggiuntiva di 3 anni rispetto ai 2 con possibilità di disdetta in qualsiasi momento: http://amzn.to/2rj8tjB

    2.1 Ti spiego in breve come funziona questa garanzia.
    Intanto, per quanto mi riguarda, comprare da Amazon significa intanto avere 30 giorni per provare un prodotto nuovo (avevo provato tutti i Mac, ma non il pro del 2016 prima del mio acquisto).
    Poi l’estensione di garanzia assicura, per appena 22-23 euro l’anno circa, una copertura da eventuali guasti, vitale per un pc così costoso. Ma questa è una libera scelta.
    Ciò che devi sapere è che sempre, nei 5 anni, potrai abbandonare questa assicurazione ottenendo tutta la somma pagata nei 2 anni ed in proporzione dopo.

    Perché non ho preso un notebook Windows? Perché trovo che, indipendentemente dal prezzo, si incorra poi sempre negli stessi problemi di manutenzione a livello sia software che hardware. Poi avevo proprio bisogno di cambiare: in casa ho sempre avuto tanti pc, ma ora cercavo qualcosa di nuovo e più funzionale.
    Avevo valutato anche vari pc Windows professionali o potenti (come i ROG), ma alla fine mi rendevo conto che eravamo quasi lì come costi.

    Il Mac che ho è leggerissimo, minuscolo, sembra quasi un tablet per dimensioni. Eppure offre tutta la praticità di un notebook, con tantissime gesture e funzioni intelligenti.

    Sono veramente entusiasta. Forse unico neo è la presenza di due sole porte Thunderbolt 3, ma questo non credo che sia un reale problema.

    Ti faccio notare poi, per trasparenza, che siamo affiliati Amazon, Unieuro, MediaWorld ecc…

    Ti ho consigliato Amazon perché io stesso compro solo lì. Se dovessi partire dai nostri link, riconoscerai un piccolo premio alla nostra redazione che si impegna nella speranza di migliorare sempre la qualità dei propri contenuti.

    Resto a tua disposizione per qualsiasi ulteriore dubbio.

    A presto,

    Giovan Giuseppe Ferrandino
    founder MiglioriPc.it

  21. Ciao, sono un “non esperto” di fronte alla difficile scelta di un nuovo notebook da acquistare.
    Dopo tanti windows e con un piccolo assaggio di linux (per cercare di salvare un win che non andava più) volevo approcciarmi al mio primo mac. Visto il costo esorbitante l’ho valutato perché è un nuovo SO mai provato, capperi e davvero bello, capperi invidio le “mele” altrui. quindi come si può intendere le miei ragioni sono del tutto infantili, insensate e come ho letto in un altro articolo di questo sito “immorali”visto il costo.
    Ora parliamo di motivi seri, ovvero l’utilizzo che ne faccio per questo chiedo un vostro consiglio, su cosa acquistare nei prossimi giorni.
    Studio ingegneria gestionale al poli di torino, Ergo oltre per i soliti utilizzi didattici, devo iniziare a programmare per miei progetti personali (quali un programma per una azienda), scrittura sempre per progetto personali di un libro (non che conti per la scelta del pc credo) streaming, e un unico gioco: league of legends. la portabilità è essenziale, è molto difficile che vada in giro senza il mio pc. Questo è l’utilizzo che faccio di un portatile. Quindi visto che leggendo diverse guide sento dire che i mac sono per i professionisti, roba da editing, Photoshop ecc … mi ritrovo dubbioso sulla scelta del pc. se fino a qualche giorno fa ero convinto ora non lo sono più di tanto. l’unica cosa che continua ad attirarmi come detto sopra e la bellezza e il marchio mac.
    Un altro punto che mi ha fatto prendere in considerazione il mac più di tutte è la possibilità del finanziamento, in questo modo posso prendere un pc che trovo “fico” senza sborsare quantità esorbitanti, mentre win oltre il fatto che win 10 proprio non mi garba, ci sono troppe case produttrici, troppi pc, non so se esiste il finanziamento anche li, non so da dove iniziare…
    I miei non esperti amici troppo “mela-invidiosi” mi dicono mac (un air più precisamente), la mia ragazza troppo “mela-razzista” mi diceva che spreco prenditi un windows.
    Io invece, sono sicuro solo su due semplici e poco decisive cose: taglio 13″ ed evitare l’ira di lanciare in aria un pc che si blocca e va più lento di mia nonna per semplici cose.
    Quindi mi rivolgo a voi, quale guida più esplicativa assieme a “Migliori pc portatili – Consigli miglior notebook e prezzi (Giugno 2017)”. per aiutarmi in questa scelta… grazie in anticipo e scusa il disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button