Guide informaticheHardware

Memoria RAM • Cos’è la RAM e come funziona • Quale scegliere

Cos’è la memoria RAM? Come funziona la RAM?

Sono le due domande a cui troveremo una risposta nella guida sulla memoria RAM che MiglioriPc ha preparato appositamente per te!

Memoria RAM Cos'è e come funziona Quale scegliere

La RAM (Random Access Memory) è un tipo di memoria volatile ad accesso casuale che permette, appunto, di accedere direttamente ad ogni indirizzo di memoria con gli stessi tempi.

La memoria RAM ha un ruolo decisamente importante all’interno di un computer in quanto gestisce le prestazioni del sistema di calcolo insieme alla CPU che si occupa di elaborare ed eseguire le istruzioni presenti in RAM.

Le RAM sono impiegate nei moderni PC come memorie primarie. Hanno la caratteristica di contenere dati soltanto quando sono alimentate: quindi, allo spegnimento del PC, le memorie si svuoteranno.

Potremmo immaginare un banco di memoria RAM come un recipiente provvisorio per i dati di cui necessità in quell’istante la nostra macchina.

Memoria RAM • Cos’è e come funziona

Dopo una introduzione generale relativa alla memoria RAM, vogliamo poi andare nello specifico analizzando approfonditamente il funzionamento di tale memoria, anche in relazione alle altre componenti hardware.

Inevitabilmente, come già si è visto in epigrafe, la guida sarà di natura tecnica, ma il mio impegno è quello di renderla quanto più chiara è possibile anche per persone inesperte.

Di seguito, prima di iniziare, ti propongo l’indice dei contenuti:

RAM e CPU come lavorano?

Come mai le memorie RAM sono così tanto diverse dalle memorie degli Hard Disk o memorie ROM (read only memory)?

La memoria RAM è un componente studiato per essere a stretto contatto con la CPU che, come sappiamo, è una delle componenti (insieme alla GPU) più veloci.

Se lo scambio di dati dovesse avvenire tra un normale Hard Disk e il processore, quest’ultimo verrebbe castrato dal così detto effetto “collo di bottiglia” che descrive il comportamento di una componente potente inserita in una macchina con altre componenti non all’altezza della prima.

In altri termini, essendo la CPU molto veloce, se la si mettesse in relazione a delle memorie RAM lente, il processore dovrebbe “attendere” le memorie diminuendo la sua velocità d’esecuzione perché queste non sono in grado di reggere il carico.

Per questo motivo, sono appunto nate le memorie RAM con l’intento di velocizzare i sistemi con ritmi di scrittura lettura molto accorciati.

Ricordiamo nuovamente che a differenza delle memorie degli Hard disk queste si svuotano quando non sono alimentate.

Più RAM significa più potenza?

Memoria RAM Cos'è e come funziona Quale scegliere

Il pensiero comune ritiene che aumentando la quantità di memoria RAM si abbia una maggiore potenza. Ciò è vero o si tratta solo di una legenda metropolitana?

C’è un fondo di verità in queste dicerie: infatti, aumentare la quantità di RAM può sicuramente aiutare una macchina a lavorare meglio, ma non bisogna tenere in considerazione solo quanti gigabyte si vanno ad aggiungere bensì anche le caratteristiche dei banchi.

Di primaria importanza tra tutte è la frequenza che viene misurata in Mhz. Quest’ultima, analogamente a quanto accade alla CPU, va a determinare la velocità con cui lavorano le memorie in base al ciclo di clock ovvero, in termini più semplici, misura la frequenza con cui tali memorie si aggiornano.

Ovviamente determinati modelli di schede madri possono supportare (e sono compatibili con) determinate frequenze delle RAM, quindi attenzione nella scelta dei prodotti.

Nella nostra guida d’acquisto sulla scheda madre viene spiegata più attentamente questa compatibilità prodotto per prodotto.

Analogamente accade per i processori. Anche questi possono supportare solo determinate tipologie di RAM con le loro relative frequenze!

Per un aiutino per la scelta dei processori desktop visita l’omonimo articolo targato MiglioriPc!

Che cos’è la latenza?

Memoria RAM Cos'è e come funziona Quale scegliere

La latenza gioca un ruolo importante nelle prestazioni di una memoria RAM. Spieghiamo nel dettaglio come essa influisca sulla velocità della RAM!

La latenza è il ritardo tra l’istante in cui è inoltrato un segnale di richiesta in lettura e il momento in cui il dato è pronto per l’uscita.

Ovviamente minore sarà la latenza e più prestanti saranno le memorie. Per misurare questo valore in timing si utilizza di solito la dicitura CL.

Se ad esempio trovassimo su uno shop due memorie simili e nella prima vedessimo scritto tra le caratteristiche CL14 mentre nella seconda CL16, ciò vorrebbe dire che la prima è migliore rispetto alla seconda sotto questo punto di vista.

Memorie ECC e Non-ECC

Analogamente alla latenza di cui abbiamo appena parlato, anche questa è una dicitura che si può trovare nelle specifiche tecniche delle memorie RAM, ma cosa sta ad indicare?

Le memorie RAM ECC sono dei determinati moduli di memoria che provvedono, tramite appositi sistemi, a rintracciare e riparare errori contenuti e memorizzati in memoria.

Se sei tra i più smanettoni, probabilmente ti sarà capitato in certe occasioni di ritrovarti davanti ad una schermata poco piacevole nota come blue screen; queste memorie ECC (Error Correction Code) sono leggermente più lente di quelle normali ma dovrebbero ridurre al minimo il rischio di incombere in queste spiacevoli situazioni.

Vengono solitamente utilizzate più su workstation che su PC desktop normali, tuttavia ciò non sta a significare che non si possano utilizzare anche su build normalissime. Il fine è quello di assicurare, infatti, una generale stabilità della macchina.

Tipi di memoria RAM: DIMM e SODIMM

Andiamo adesso invece a vedere i due tipi di moduli più utilizzati e presenti in commercio al giorno d’oggi!

Il primo è noto come DIMM e comprende tutte quelle memorie RAM per PC fisso che sono tra le più vendute sugli shop online.

Mentre le SODIMM sono invece di dimensioni ridotte e pertanto sono memorie RAM per portatili o per build mini-ATX (si ricorda che ATX è lo standard di compatibilità più diffuso).

Oltre queste due tipologie di memorie RAM ve ne sono tantissime altre di minore importanza tra cui: DIPSIPPSIMM ecc.

Che significa DDR?

Ti sarà sicuramente capitato di aver sentito nominare le memorie RAM DDR3, DDR4 o le più recenti DDR5. Ma cosa sta a significare DDR? Vediamolo subito!

DDR è l’acronimo di Double Data Rate. Queste memorie sono lo standard più diffuso sul mercato e costituiscono il seguito delle SDR (Single Data Rate) a differenza delle quali possono raddoppiare le prestazioni e la frequenza.

È questo il motivo per cui, se vai a verificare la velocità della frequenza della RAM, questa vi risulterà dimezzata. In realtà, per avere la velocità effettiva, basterà raddoppiare il valore che vedrai.

Ovviamente i moduli DDR saranno differenti a seconda che si tratti di memorie DDR2, DDR3,DDR4 oppure DDR5 in quanto in ognuna di esse la piedinatura da alloggiare nello slot della scheda madre sarà differente. Di conseguenza non si potranno inserire memorie DDR2 in una mobo (scheda madre) con supporto per memorie DDRDDR3DDR4 e così via.

Vediamo adesso quali sono le differenze tra i vari modelli che si sono susseguiti col passare degli anni:

  • DDR: si identificano con questa dicitura memorie di una frequenza inclusa tra 200 e 400 Mhz, con una banda variabile tra 1,6 Gb/s (single channel) e 6,4 Gb/s (dual channel).
  • DDR2: si identificano con questa dicitura memorie di una frequenza inclusa tra 400 e 1066 Mhz, con una banda variabile tra 3,2 Gb/s (single channel) e 17 Gb/s (Dual channel).
  • DDR3: si identificano con questa dicitura memorie di una frequenza inclusa tra 800 e 2133 Mhz, con una banda variabile tra 6,4 Gb/s (single channel) e 38,4 Gb/s (triple channel).
  • DDR4: si identificano con questa dicitura memorie di una frequenza inclusa tra 1600 e 3200 Mhz, con una banda variabile tra 12,8 Gb/s (single channel) e 60 Gb/s.
  • DDR5: si identificano con questa dicitura memorie di una frequenza inclusa tra 3200 e 8400 Mhz, tensioni e quindi consumi ridotti, una banda variabile fino a 51.2 GB/s per modulo.

Dual channel, triple channel, quad channel: di cosa si tratta?

Queste tecnologie permettono di moltiplicare la banda passante e dipendono dal numero di moduli di memoria installati sulla scheda madre:

  • Double Channel: due banchi di memoria perfettamente uguali alloggiati negli appositi slot della scheda madre. Questa soluzione è spesso preferita perfino al triple channel per questioni di architettura della CPU. È attualmente la più diffusa.
  • Triple Channel: tre banchi di memoria perfettamente uguali alloggiati negli appositi slot della scheda madre. Vi è la necessità di verificare a priori la compatibilità con il processore.
  • Quad Channel: quattro banchi di memoria perfettamente uguali alloggiati negli appositi slot della scheda madre, è il più potente tra tutti.

Tecnologie XMP e AMP

La XMP (Extreme Memory Profile) è una tecnologia studiata da Intel che consente di “spremere” le memorie per avere migliori prestazioni senza effettuare alcun tipo di overclock. Questa opzione, come quella che seguirà, va attivata dal BIOS.

La controparte AMD che, svolge la medesima funzione, porta il nome di AMP.

Di quanta memoria ho bisogno?

Se stai per assemblare un pc e non sai di quanta memoria RAM hai bisogno, leggere questo paragrafo potrebbe aiutarti nella scelta!

Prima di effettuare degli acquisti, ricorda sempre che la spesa che stai per compiere deve essere proporzionata all’utilizzo che farai del tuo PC.

Se si tratta di un pc d’ufficio, potrai persino accontentarti di 4 GB anche se il minimo ormai consigliabile è di 8 GB.

Se il tuo è un pc da gaming, è consigliabile possedere almeno 8 GB di memoria RAM, non di meno.

Se invece pensi di utilizzare il computer per programmi di fotoritoccomodeling tridimensionale (e quant’altro è affine alla grafica), allora almeno 16 GB di memoria potrebbero esserti utili.

Curiosità: sapevi che anche le memorie RAM potessero essere raffreddate a liquido? Ebbene sì…

Memorie RAM DDR4: quali scegliere?

Le memorie ram DDR4 sono lo standard attuale, nonostante l’avvenire delle DDR5, che sono decisamente più costose.

La maggior parte delle configurazioni da gaming infatti implementa questa tipologia di chip!

Scopriamo insieme le migliori!

Crucial Ballistix 16 GB 3200 Mhz RGB

Crucial-Ballistix-16-GB-3200-Mhz-rgb

Sempre nel reparto memorie DDR4 troviamo le favolose Ballistix RAM da 16 GB questa volta a una frequenza di 3200Mhz.

Perfette per gaming: supportano la tecnologia XMP.

Presentate al CES2020 rappresentano la nuova proposta mainstream di Crucial per le memorie RAM.

Disponibili anche a frequenze più alte e nella colorazione bianca e rossa.

Nonché in una variante dotata di illuminazione RGB.

Corsair Vengeance LPX 16 GB (2x8GB) DDR4 3600Mhz

Corsair-Vengeance-LPX-16-GB-(2x8GB)-DDR4-3600Mhz

Le Corsair Vengeance LPX rappresentano una certezza, uno standard, nel mercato delle memorie DDR4 per il pc gaming!

Possiamo acquistare queste memorie ad un prezzo veramente molto accessibile su amazon.

Il modello in questione ha una frequenza operativa di 3600 Mhz che sono sufficienti per la stragrande maggioranza dell’utenza.

Dalla pagina è anche possibile scegliere il taglio da 32 GB piuttosto che 16 GB.

Ricordiamo tuttavia che per semplice gaming 16 GB risultano sempre sufficienti.

Memorie RAM DDR5: quali scegliere?

Le memorie DDR5 sono l’ultima avanguardia delle memorie RAM per PC.

Possono essere piuttosto dispendiose in base alla velocità della frequenza scelta.

E’ naturalmente necessario verificare la compatibilità con la scheda madre a priori.

Vediamo quali sono i prodotti consigliati all’acquisto!

Kingston FURY Beast 16GB 5600MT/s CL40

Kingston FURY Beast 16GB 5600MTs CL40

Le Kingston FURY DDR5 sono attualmente tra le memorie RAM DDR5 più conveniente acquistabili su Amazon.

Possiamo infatti trovare la versione da 16 GB ad un prezzo eccezionalmente interessante rispetto la concorrenza, che mediamente costa non poco di più.

Consigliamo questo prodotto per il rapporto qualità/prezzo assolutamente positivo e per la rinomata qualità dei prodotti Kingston Fury.

Lo trovi ad un prezzo speciale di seguito:

Memorie RAM per laptop e notebook: quali scegliere?

Se quello che stai cercando sono delle memorie RAM per il tuo notebook o laptop allora quelle che ti propongo di seguito dovrebbero proprio fare al caso tuo, sempre per motivi di compatibilità che non vanno sottovalutati.

Infatti, prima di comprare, è consigliato verificare sul sito del tuo pc il tipo di memoria e la velocità delle memorie RAM da montare.

Tutte le memorie per gli ultrabook o portatili sono delle memorie di tipo SODIMM DRAM.

Crucial Ballistix SODIMM 16 GB (2x8GB) 2666 Mhz CL16

Crucial Ballistix SODIMM 16 GB (2x8GB) 2666 Mhz CL16 - memoria ram

Le memorie di Crucial: le Ballistix SODIMM con latenza CL16 sono delle ottime memorie ram per il nostro pc portatile.

Le abbiamo scelte ad una frequenza standard: a 2666 Mhz, che è uno sweet spot per la maggior parte dei notebook.

Il kit in questione è costituito da due banchi di ram, rispettivamente da 8 GB.

Chiaramente possiamo acquistare questo kit esclusivamente se il nostro pc portatile ci permette di installare due banchi e sostituirli ai precedenti.

Corsair Vengeance SODIMM 32 GB 3200 Mhz CL16

Crucial Ballistix SODIMM 16 GB (2x8GB) 2666 Mhz CL16 - memoria ram

Sempre seguendo la scia del prodotto precedente inseriamo un nuovo banco di memoria ram DDR4 SODIMM per computer portatile.

Questo prodotto ha una frequenza decisamente più elevata: siamo infatti intorno i 3200 Mhz con latenza CL16.

Queste sono tra le migliori memorie ram per portatile e chiaramente hanno un costo non indifferente.

Tuttavia ricordiamo che i 3200 Mhz sono accompagnati da una latenza bassa. Potremmo altrimenti acquistare diversi kit con latenza Cl20 o CL22 che chiaramente saranno molto meno performanti del seguente.

E’ chiaro poi che bisogni verificare la velocità massima supportata dal nostro notebook.

Abbiamo scelto la versione da 32 GB, ma nella stessa pagina Amazon potrai acquistare il kit da 16 GB a quasi la metà del costo.

Memoria RAM: quale scegliere?

La guida sul funzionamento della memoria RAM è stata redatta da MiglioriPc.it appositamente per te!

Abbiamo spiegato il comportamento della memoria RAM, il suo ruolo e le sue caratteristiche all’interno del PC.

Ci auguriamo che la permanenza su MiglioriPC sia stata di tuo gradimento e ti invitiamo a continuare la navigazione sul nostro Blog!

Per ogni domanda o considerazione potrai commentare di seguito, lo staff sarà tempestivo nel risponderti!

Luca Storia

Luca Storia è un professionista a tutto tondo, Co-Founder di MiglioriPc.it, al quale si dedica a tempo pieno da ormai diversi anni. Oltre a dirigere il programma editoriale dell'intera redazione è anche abile nelle pubbliche relazioni ed è uno specialista della Search Engine Optimization (SEO). Si destreggia anche magistralmente nella creazione di contenuti grazie alle sua preparazione in fotografia, grafica tradizionale o vettoriale e video-making.

Articoli correlati

24 Commenti

  1. CIAO VOLEVO UN CONSIGLI PER GIOCARE SOLO A LOST ARK ONLINE QUESTA è LA CONFIGURAZIONE DEL PC CHE VORREI COMPRARE:
    1)MB.MSI.B350 TOMAWOK AM 4
    2)CPU RYZEN 5. 1600X. 6CORE 12 TRADER
    2)DIDDIPATORE PRISM. AMD
    3)RAM. 16GB. (2X8GB) KINGSTON.2100MH
    4)SSD.NVME.256GB
    4)HD.500GB. SATA3. TOSHIBA
    5)SCHEDA VIDEO GTX 1050TI.4GB.GIGABYTE
    6) ALIMENTATORE 550W 80 BRONZE
    GRAZIE MILLE PER LA RISPOSTA

  2. nel mio pc ho montato 2 slot da 4 GB (kingston KVR1333D3N9/4G) e vorrei cambiarle con 2 da 8 (Corsair CMY16GX3M2A1600DC9) ……
    il problema è sono compatibili?
    Il mio processore è Intel(R) Core(TM) i5-3330 CPU @ 3.00GHz
    Il sistema operativo è W.7 a 64 bit
    Grazie in anticipo

    1. Salve Piernicola,

      volevo innanzitutto valutare se questo upgrade possa essere effettivamente valido.

      Considerando che:

      1)possiedi un processore piuttosto datato e 8 gb di memoria dovrebbero andare bene semmai un upgrade bisognerebbe farlo su CPU e MOBO acquistandone di nuovi.

      2) Non mi hai indicato il modello della tua scheda madre.
      Pertanto non ho potutto constatare che sistema possiedi.

      Ma come ho già sottolineato in precedenza aumentare la RAM non porterebbe in questo caso alcun vantaggio se prima non si acquista un nuovo processore e una nuova scheda madre.

      Distinti Saluti!
      Continua a seguirci!

      Luca Storia (Co-founder MiglioriPc.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button