Periferiche

Migliori router wi-fi • Guida all’acquisto 2022

Migliori-router-wi-fi-Guida-all'acquisto-2022

Tutti sappiamo quanto velocemente cambino le tendenze tecnologiche, ecco perché è così importante stare al passo con i progressi e sostituire i propri strumenti abbastanza di frequente. Un esempio tra tutti è sicuramente rappresentato dal router: chiunque voglia navigare su internet, che lo voglia fare per hobby o per lavoro, necessita di estendere il più possibile la rete e mettere in comunicazione le utenze tra di loro e con il Web.

Questo è ciò che fa il router o il modem-router che sicuramente può incidere anche sulla qualità e stabilità della navigazione nonché sulla facilità di configurazione.

Nei router tradizionali il collegamento tra i vari dispositivi avviene tramite delle porte di rete fisiche sulle quali vengono cablate le schede di rete dei dispositivi connessi.

Nei router wifi, invece, oltre al supporto del tradizionale cablaggio fisico, c’è un sistema wireless per il collegamento dei dispositivi che integrano questo supporto come smartphone, tablet, notebook ed altri dispositivi smart.

Come potete immaginare, al giorno d’oggi, vista la grande quantità di dispositivi smart che per funzionare necessitano di una connessione internet, questi ultimi tipi di router sono diventati i più usati, specialmente se sono modem e router contemporaneamente. Distinzione, quest’ultima, venutasi ad affievolire nel corso degli anni, ma da tenere sempre in considerazione.

Miglior router wi-fi: perché acquistarlo e come sceglierlo

È vero che solitamente quando si contrae un nuovo contratto per internet, i provider domestici sono soliti fornire, a volte compresi nel prezzo, a volte con il pagamento di un canone, un modem/router.

Ma se si hanno esigenze particolari, questo strumento spesso non è sufficiente: ad esempio se si ha la necessità di avere molti dispositivi connessi simultaneamente, coprire della superfici grandi, diminuire un ping insolitamente alto, assegnare priorità ad alcuni dispositivi piuttosto che ad altri o, ancora, utilizzare filtri di tipo parental per limitare o controllare il traffico online dei bambini.

Di solito, in questi, casi è facile che l’utente voglia passare ad un router nuovo ed proprio cercandolo, si trova di fronte ad una proposta davvero enorme che confonde chi non è molto pratico. Per potervi aiutare a scegliere il migliore modem router wi fi, abbiamo deciso prima di tutto di fare un po’ di chiarezza su ciò che il mercato offre e sulle caratteristiche da tenere sempre presenti per effettuare l’acquisto.

Differenza tra modem e router

Per prima cosa dobbiamo capire la differenza tra i vari dispositivi, il modem router è il dispositivo più diffuso ed è quello che ci sentiamo di consigliare, poiché  permette di connettersi a internet tramite il cavo del telefono e far connettere più dispositivi al web tramite WiFi.

Il solo router non si connette direttamente a internet ma serve per distribuire la rete su più dispositivi e il solo modem serve per potersi connettere a internet tramite il cavo del telefono. Il mercato di questi prodotti è praticamente sterminato.

Ecco perché è importante fare la scelta giusta valutando le giuste caratteristiche che deve avere lo strumento ideale per noi.

Tipologia di connessione

La primissima cosa da tener presente è il tipo di connessione di cui si dispone, infatti il router deve essere compatibile con la connessione. Per capire quale tipo di connessione abbiate a casa o in ufficio dovrete fare riferimento al contratto stipulato con il vostro operatore,  a seconda che abbiate stipulato un contratto ADSL o VDSL, quindi, dovrete scegliere un modem router adatto a questi due tipi di connessione.

L’ADSL si appoggia ai cavi telefonici ed è molto usata ma soffre del deperimento dei cavi. La connessione VDSL è ottima ma è disponibile solamente nei centri dove ci sono cavi in fibra ottica.

Connettività wireless

Il secondo aspetto da valutare è il tipo di connettività di rete wifi. Ci sono attualmente in commercio diversi standard, quelli attuali però sono tutti caratterizzati dal codice 802.11 seguito da una lettera minuscola che indica di quanto sia aggiornato lo standard.

Il 802.11a è uno dei più vecchi tra gli standard in uso e viene sempre meno adottato, 802.11b è uno standard ratificato nel ’99 ed è ancora discretamente diffuso, 802.11g non fa altro che migliorare le prestazioni dello standard b, 802.11 introduce la funzionalità “MIMO”, supporta un numero di antenne superiore a due e permette di ottimizzare la trasmissione e ricezione dei dati, 802.11ac è il più avanzato degli standard attuali e sfrutta quattro o più antenne.

Se queste informazioni vi hanno lasciato un po’ confusi, vi chiariamo le idee dicendovi che quanti più dispositivi dovete collegare simultaneamente, tanto più avrete bisogno di un router aggiornato allo standard n o ac.

Componentistica Hardware

Antenne: come abbiamo già accennato,  i router di ultima generazione possono avere un numero di antenne superiore a due e questo è un altro aspetto da valutare prima di procedere all’acquisto.  Tutti i router hanno almeno due antenne, una ricevente e una trasmittente, avere più antenne vuol dire avere una migliore stabilità e copertura dello spazio circostante.

Collegamenti Hardware: infine è bene anche considerare le porte presenti sul router. I router Wi-Fi più semplici hanno solitamente una porta USB, mentre i modelli di fascia media  hanno almeno due porte e quelli più recenti montano almeno una porta aggiornata allo standard USB 3.0 ad alta velocità.

Miglior router wi-fi: i modelli scelti da noi

Se i nostri consigli vi sono stato utili ma non vi hanno permesso di scegliere il miglior router wifi, non preoccupatevi, sappiamo che, come per la maggioranza dei prodotti tecnologici, la vastità di modelli e soluzioni presenti sul mercato è davvero inesauribile.

Ecco perché abbiamo fatto un lavori di ricerca sugli ultimi modelli in commercio e abbiamo selezionato per voi tre modelli, di tre diverse fasce di prezzo che riteniamo i migliori attualmente in vendita.

AVM FRITZ!Box 7530 (modem/router)

migliori-modem-router-wifi-avm-fritz-box-7530

L’AVM FRitz!Box 7530 è un router Dual band 2.4/5 Ghz. É anche un modem, quindi si può collegare alla fibra ottica per la connessione internet.

Il modello ha 4 porte LAN ed un ingresso USB per collegare dispositivi esterni, come gli hard disk.

La connettività Wireless è 802.11ac supporta gli standard precedenti, come l’802.11a e l’802.11b.

AVM FRITZ Box 4040 (router)

migliori-router-fibra-ottica-avm-fritz-box-4040-ac-1300

Il router AVM FRITZ Box 4040 è un dispositivo Dual Band 2.4/5 Ghz.

Supporta due ingressi USB, 2.0 e 3.0, ideali per la condivisione media con altri dispositivi.

Il tipo di connessione wifi è l’802.11ac, il più recente, compatibile con gli standard precedenti.

Il 4040 è una garanzia: uno dei prodotti più longevi e rinomati di AVM Fritz!, che da sempre fa dormire sonni tranquilli ai possessori del dispositivo.

TP-Link Deco M4 (router)

TP-Link Deco M4, Dual Band 2.4/5 Ghz, router e access point

Il router TP-Link Deco M4 è un Dual band, ed integra le bande 2.4/5 Ghz.

Ha 2 porte Ehternet Gigabit ma non ha un connettore USB. Tuttavia, è possibile utilizzarlo come access point.

La connettività Wifi è 802.11 ac, quindi supporta anche gli standard precedenti (a,b,g,n).

Questo sistema è consigliato per la realizzazione di una connessione Mesh domestica ed è anche compatibile con Amazon Alexa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button