Recensioni

Recensione HyperX Cloud Flight S • Cuffie da gaming con ricarica Wireless!

Recensione HyperX Cloud Flight S • Cuffie da gaming con ricarica Wireless!

Delle cuffie che si possano ricaricare senza cavo? Non ne avevi mai sentito parlare?

Beh, neanche io prima di provare le nuove HyperX Cloud Flight S!

Abbiamo avuto il piacere di testare questo headset wireless super interessante di HyperX che ci ha fornito il sample.

Non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e dirigiamoci nell’essenza di questa recensione!

Recensione HyperX Cloud Flight S • Cuffie da gaming con ricarica Wireless!

Recensione HyperX Cloud Flight S Cuffie da gaming

Le HyperX Cloud Flight S sono delle cuffie da gaming Wireless dotate di una caratteristica estremamente interessante: oltre a poter essere ricaricate con il comune cavo micro USB si potrà utilizzare una base di ricarica Wireless sopra la quale ci basterà semplicemente appoggiarle.

Tra le principali caratteristiche di queste cuffie abbiamo chiaramente il Dolby Sorround 7.1 che contribuisce ad ampliare la lista delle specifiche tecniche dell’headset.

Le HyperX Cloud Flight S sono pensate per essere compatibili oltre che con PC anche con console: è infatti fornito supporto per l’installazione su Sony Playstation 4.

Questo modello di cuffie da gioco ci garantisce di fabbrica una durata della batteria di 30 ore prima di dover effettuare una ricarica.

Le cuffie sono ricaricabili senza cavo: si potrà quindi utilizzare una stazione di ricarica Wireless (non fornita con le cuffie) per effettuare la ricarica comoda.

La garanzia messa a disposizione del cliente è poi di 2 anni dal momento dell’acquisto.

Recensione HyperX Cloud Flight S • Qualità del suono e microfono

Recensione HyperX Cloud Flight S Qualità del suono e microfono

Veniamo adesso al punto cruciale di questa recensione nonché anche il punto cardine di qualunque review sulle cuffie da gaming.

E’ fondamentale infatti quando acquistiamo un prodotto di una certa cifra aspettarci che questo ci restituisca dal punto di vista della qualità quanto promesso dalle specifiche tecniche.

Fortunatamente queste HyperX Cloud Flight S si comportano davvero bene in quasi tutti gli ambiti: sono perfette per giocare, specialmente competitivo.

Fanno un ottimo lavoro anche per quanto concerne la visione di film e l’ascolto di musica.

L’unica pecca che presentano queste cuffie è il Dolby Sorround 7.1 che essendo virtualizzato non restituisce nulla di concreto ed effettivamente preferibile ad un buono stereo tradizionale.

In tutte le sessioni di gioco con cui sono state testate le cuffie, in diversi giochi tra l’altro competitivi (CS:GO, Valorant, WOW ecc.), esse si sono comportate come previsto con lo stereo: restituendo una ottima qualità del suono.

Recensione-HyperX-Cloud-Flight-S-review

Il Dolby Sorround rimane invece come in quasi tutte le cuffie in cui viene virtualizzato un po’ ovattato e superfluo, specie quando si ha uno stereo che fa il suo e lo fa davvero bene.

Anche per quanto concerne l’ascolto di musica e la visione di contenuti multimediali il Dolby Sorround tende troppo a snaturare la composizione originale e non è preferibile allo stereo.

La qualità del microfono non è eccellente come d’altronde non potrebbe mai essere su delle cuffie da gaming ma è tutto sommato tra le più accettabili che abbia mai sentito in circolazione.

Le cuffie permettono poi di regolare dal padiglione sinistro il volume di chat o chat di gioco con quello dei suoni ambientali del videogame.

Recensione HyperX Cloud Flight S • Comodità, Design e confezione

Recensione HyperX Cloud Flight S Comodità, Design e confezione

La confezione all’interno della quale vengono fornite le cuffie è robusta e di buon aspetto e dentro ad essa troviamo oltre l’headset l’usb per il collegamento Wireless, il cavo di ricarica ed i manuali.

Dopo circa oltre un mese di utilizzo costante posso dare un verdetto definitivo riguardo la comodità dei padiglioni utilizzati nell’headset.

Il peso delle cuffie è nella norma, non causa alcun affaticamento neanche se le si utilizza diverse ore al giorno.

I padiglioni sono inoltre estremamente morbidi e isolano alla grande dai rumori esterni fornendo un’esperienza di ascolto e di gioco di alto livello.

Il design delle cuffie è semplice e pulito, non è presente alcun RGB se non sul microfono per indicarne l’eventuale stato di “muto”.

Sulla struttura delle cuffie troviamo poi diversi tasti che ci permettono di interfacciarci con le funzioni messe a disposizione da HyperX.

Oltre al classico tasto per regolare il volume e quello di accensione abbiamo il bottone che ci consente di attivare o disattivare in maniera rapida ed immediata il Dolby Sorround 7.1.

Nel padiglione sinistro vi sono poi 4 tasti aggiuntivi che possono essere configurati sul software della HyperX che prende il nome di NGENUITY e di cui parleremo più attentamente a seguire.

Recensione HyperX Cloud Flight S • Software NGENUITY

Recensione HyperX Cloud Flight S Software NGENUITY

Uno dei colpi bassi che non mi sarei mai aspettato da un brand di fama mondiale e di accertata qualità come HyperX sarebbe stato un software di gestione dell’headset poco curato.

Invece per quanto possa sembrare clamoroso, il software NGENUITY per la gestione delle HyperX Cloud Flight S è tuttora nella sua versione di beta ed oltre ad essere un po’ scarno ed alle prime armi talvolta non funziona neanche bene.

E’ davvero un peccato che delle cuffie che ambivano ad un così alto standard inciampino proprio sul più bello dove mai te lo aspetteresti.

Il software NGENUITY è scaricabile dal Windows store e può mettere d’accordo tutti i vari componenti che portano il nome HyperX impostandone i colori RGB e tutti i dettagli di ogni specifica periferica.

Talvolta per qualche assurdo motivo le cuffie non vengono neanche riconosciute senza dover togliere e reinserire la USB Wireless dopo l’avvio.

Questo problema ha continuato a presentarsi anche a seguito di una reinstallazione del programma di monitoraggio della HyperX.

Dal pannello di controllo HyperX possiamo modificare le impostazioni riguardanti l’audio ma anche quelle riguardanti cosa debbano eseguire i tasti laterali quando vengono premuti.

Recensione HyperX Cloud Flight S • Conclusione

Recensione HyperX Cloud Flight S Conclusione

Cosa dire di queste HyperX Cloud Flight S?

Sono delle cuffie che si presentano ad un costo sicuramente non trascurabile e che hanno i loro pregi e qualche piccolo difetto che si spera col tempo venga risolto tramite un miglioramento del software di gestione.

C’è però chiaramente da avvertire che nonostante la buona qualità audio dello stereo e la comodità del wireless è lecito guardarsi intorno e valutare anche delle alternative poiché il costo di queste cuffie si aggira anche sopra i 150 euro.

Il giudizio complessivo è positivo ma con un poco di rammarico per quei piccoli difetti che si potrebbero sistemare con poco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close