Guide informaticheHardware

Temperatura PC • Controllare temperature PC e migliorare l’Airflow

Temperatura-PC-Controllo-temperatura-PC-ed-Airflow

Mantenere delle buone temperature all’interno dei nostri PC è una cosa molto importante per salvaguardare le componenti interne, soprattutto quelle più costose come la CPU e la GPU.

Ti sarà capitato probabilmente, soprattutto nelle calde giornate estive, di notare delle temperature ben più alte del solito sul tuo PC, notando anche qualche rallentamento sicuramente fastidioso, soprattutto quando si gioca o durante un importante sessione di lavoro.

Ebbene, esistono alcune soluzioni che possiamo applicare per monitorare, e eventualmente migliorare le temperature del nostro PC, e in questa guida, ti spiegherò come sconfiggere il troppo calore sulle componenti del tuo computer.

Come controllare temperatura del PC • Software e programmi

La prima cosa da analizzare per ottenere temperature più basse all’interno del nostro PC è sicuramente avere una panoramica ben chiara di quali temperature raggiungono le componenti del computer. Proprio per questo, ci vengono in soccorso software di monitoraggio delle temperature come HWmonitor o MSI afterburner.

HWmonitor

HWmonitor è un software gratuito scaricabile da Internet che permette di monitorare in modo abbastanza preciso le temperature di quasi tutti i componenti del PC.

Inoltre, ti dà una panoramica dei consumi e dell’utilizzo delle risorse del Computer.

MSI Afterburner

MSI Afterburner è un altro software di monitoraggio delle risorse e delle temperature del PC ma, a differenza di HWmonitor, permette di tenere d’occhio tali parametri anche mentre si è in gioco.

Inoltre, consente di dare un boost di performance alla nostra scheda video, permettendo di alzare (o eventualmente ridurre), le prestazioni del Core Clock e del Memory Clock, laddove possibile. Si tratta però di impostazioni pensate per gli utenti più esperti, che se utilizzate in modo errato potrebbero causare seri problemi alla scheda video.

Per controllare dunque in tempo reale le temperature e le prestazioni dei nostri componenti mentre giochiamo ai nostri giochi preferiti, MSI Afterburner è sicuramente la scelta migliore.

MSI Afterburner: attivare overlay di gioco

Per attivare l’overlay del programma, bisogna innanzitutto assicurarci che insieme al programma, sia installato un tool che si chiama RivaTuner, che è effettivamente quella parte del programma di MSI che ci permette di mostrare a schermo in tempo reale, mentre stiamo giocando, le prestazioni e le temperature del PC.

Una verificato ciò lanciamo il programma, e per prima cosa, clicchiamo sull’ingranaggio che si trova in basso a sinistra. Fatto ciò, andiamo su grafici. Qui vedremo tutte le statistiche attivabili per il controllo delle temperature e delle prestazioni del PC. Una volta trovata la statistica di cui abbiamo bisogno, controlliamo che alla sua sinistra ci sia una spunta che ci dirà se è attiva oppure no.

A questo punto, in basso, spuntiamo la casella “Mostra le informazioni su schermo (tempo reale)“. Apparirà affianco la statistica che ci interessa, su “Proprietà” “In OSD“, confermando che tale statistica sarà visualizzata a schermo lanciando un’applicazione a schermo interno, come appunto un gioco.

Se mentre giochiamo, le statistiche non si visualizzano correttamente, o si vedono troppo grandi o troppo piccoli, basterà lanciare l’applicazione RivaTuner e regolare le impostazioni dell’OSD a seconda delle nostre esigenze.

Temperature PC • Soluzioni per temperature PC alte

Se la temperatura del PC è troppo alta, anche durante carichi di lavoro non troppo intensi, possiamo mettere in atto alcune misure in grado di risolvere la situazione. Bisogna precisare però, che i problemi di temperature possono essere diversi da PC a PC.

È quindi necessario analizzare, approfondire e capire bene la situazione prima di mettersi all’opera per risolvere il problema.

Cambiare pasta termica del processore (CPU)

Cambiare pasta termica del processore (CPU)

La pasta termica è un composto semi liquido che favorisce il passaggio e lo scambio di calore tra il processore e il dissipatore, permettendo dunque di smaltire il calore generato.

Con il tempo questa può diventare secca, non favorendo correttamente lo scambio di calore, di conseguenza bisogna cambiarla.

Se sei un utente piuttosto esperto, e nel tuo PC è presente anche una scheda video, è buona norma cambiare la pasta termica anche a questo componente dopo diverso tempo. Ciò nonostante, considerato il costo elevato del componente, e la sua delicatezza, è un’operazione che consigliamo solo ai più esperti. Esistono in commercio tanti tipi di pasta termica, che sono più o meno efficaci.

Airflow PC: come ottimizzarlo ed abbattere le temperature!

L’airflow del PC, ovvero il flusso d’aria che si genera all’interno del case, spesso è molto sottovalutato quando si tratta di tenere al fresco le componenti del nostro PC.

A prescindere dal fatto che il case sia forato quanto basta per far passare aria a sufficienza, e a prescindere dal nostro dissipatore, esistono tre tipi di airflow, ciò nonostante il tipo di airflow più adatto cambia da configurazione a configurazione.

Può essere dunque necessario un tipo rispetto a un altro per diversi fattori, come il posizionamento o la dimensione del case, quante ventole permette di installare, o la temperatura ambiente a seconda di dove si trova il PC.

Airflow positivo - Controllo temperatura PC
Temperature PC: Airflow Positivo

L’ariflow positivo, o pressione positiva, avviene quando le ventole del pc hanno il compito di immettere aria all’interno del case, ad eccezione di una, solitamente quella posteriore, incaricata di espellere l’aria calda.

Questo tipo di airflow può essere adatto per permettere un ottimo circolo d’aria, ma ciò implica l’entrata di molta polvere.

Airflow negativo - Controllo temperatura PC
Temperature PC: Airflow Negativo

L’airflow negativo, o pressione negativa avviene quando le ventole sono tutte in estrazione, ovvero buttano fuori l’aria dal case. In questo caso, l’aria fresca entra esclusivamente dai fori del case, che però potrebbero otturarsi di polvere, impedendo il ricircolo d’aria.

Temperature PC: Airflow Neutro

Infine, l’airflow neutro, avviene quando entra ed esce la stessa quantità d’aria all’interno del case, solitamente configurando le ventole davanti al case in immissione, e quelle posteriori e sul top in estrazione.

Ciò consente un buon ricircolo d’aria, ed è solitamente la soluzione più bilanciata e utilizzata.

Cambiare case per un miglior Airflow

Il case alloggia i componenti del nostro PC. Esistono vari tipi e misure, fatti con materiali e tipo di aerazione uno diverso dall’altro.

Un case troppo economico, oltre a essere fatto con materiali di bassa qualità, può impedire un corretto airflow, ad esempio non permette l’installazione di tante ventole, oppure non è abbastanza forato da permettere un buon ricircolo dell’aria.

Un case con dei filtri anti polvere incorporati inoltre, impedisce a quest’ultima di entrare all’interno del case. Ci sono dunque tanti tipi di case per pc in commercio, e su MiglioriPC puoi trovare una pratica guida all’acquisto.

Aggiungere ventole e migliorare l’Airflow

Per riuscire a creare un buon airflow all’interno del case, può essere una buona idea installare un paio di ventole per pc aggiuntive.

Che sia chiaro, non è necessario inserire un numero spropositato di ventole, anche perché si potrebbe ottenere l’effetto opposto, causando un flusso d’aria poco favorevole. Al contrario, installare delle ventole di buona qualità può permettere un circolo migliore dell’aria.

Cambiare dissipatore della CPU

Più la CPU è performante, e più consuma, di conseguenza, può scaldare di più. Proprio per questo, a seconda della configurazione, è necessario un dissipatore, ad aria o a liquido, in grado di smaltire il calore generato.

Un dissipatore troppo piccolo, e dunque poco performante, potrebbe non essere in grado di smaltire il calore generato da un processore di fascia più alta, generando temperature troppo alte. Se il tuo problema è questo, la soluzione è semplice, cambiare il dissipatore, e scegliere quello più adatto alle tue esigenze, scegliendolo nella guida che ti ho appena suggerito.

Regolare velocità ventole PC: curva ventole scheda video e da BIOS

Se le temperature del PC sono troppo alte, può darsi che le ventole non sono impostate a una velocità sufficiente da favorire il corretto smaltimento del calore, soprattutto durante sessioni di lavoro intense.

A tal proposito, è possibile regolare la velocità delle ventole a seconda del carico di lavoro che si sta facendo, direttamente dal BIOS della nostra scheda madre.

La procedura però può cambiare da scheda madre a scheda madre. In generale, solitamente tale opzione prende il nome di “Fan” o “Fan Info”.

Qui potremo regolare la velocità delle ventole in base al voltaggio (DC), o personalizzare a nostro piacimento la velocità in base alla temperatura corrente (PWM), oppure lasciare che sia il sistema, cioè il BIOS, a gestire automaticamente la velocità delle ventole del PC.

Pulire il PC: rimuovere polvere dal PC

Pulire il PC: rimuovere polvere dal PC

Quando all’interno del PC c’è troppa polvere, può succedere che questa vada a ostruire le varie feritoie del case che permettono il ricircolo dell’aria. In questo modo l’aria calda fatica a uscire, mentre l’aria fresca non riesce a entrare.

Il risultato è che le temperature del PC iniziano a salire, a volte anche troppo. La soluzione in questo caso è semplice: bisogna smontare il computer e rimuovere la polvere presente all’interno, come sulle ventole, sul dissipatore, e sulle feritoie del case.

Può essere però difficile portare a termine l’operazione, perché potreste accidentalmente danneggiare dei componenti delicati del PC. In ogni caso, ecco alcuni consigli su come pulire il PC al meglio.

Marco Barbera

Siciliano dalla nascita e con una passione viscerale per il mondo della tecnologia e tutto ciò che ruota ad esso. Nel tempo libero mi dedico a imparare nuovi concetti dell'informatica e alla lettura di novità del settore, oppure a portare a termine capolavori videoludici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button