RecensioniRecensioni dissipatori

Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Recensione: l’attacco dei giganti!

recensione-be-quiet-dark-rock-pro-4

La recensione del Be Quiet Dark Rock Pro 4 non poteva mancare fra quelle dei dissipatori visti sul nostro portale. Insieme al Noctua NH-D15 e il DeepCool Assassin III fa parte dei migliori dissipatori in commercio!

Un dissipatore veramente generosissimo come dimensioni le cui prestazioni sono pensate per carichi di lavoro estremi fino a 250 watt: come vedrai fra poco quasi in grado di tenere testa anche ai migliori dissipatori a liquido.

Tuffati dunque insieme a noi in questa recensione per scoprire se questo bestione può tenere a bada la tua CPU imbizzarrita!

Recensione Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Contenuto scatola e montaggio

recensione-be-quiet-dark-rock-pro-4

Anche la scatola vuole la sua parte: il dissipatore Be Quiet viene fornito di una serie di accessori, a cominciare dall’ottimo cacciavite lungo per riuscire a fissarlo sulla CPU.

Nella confezione si trovano i manuali di istruzioni in diverse lingue (ahimè, non c’è l’italiano), due buste con i kit di montaggio per i socket AMD e Intel accuratamente divise, un tubetto di pasta termica sufficiente per una o due installazioni e delle clip per le ventole che ti serviranno per quella centrale ed eventualmente per una terza ventola in aspirazione.

Il montaggio del dissipatore ad aria è un po’ complicato se hai la scheda madre nel case: dovrai per forza smontare la scheda video per inserire la seconda ventola e fare qualche acrobazia per fissare il dissipatore al suo kit.

Nessun problema da rilevare invece se l’hai preso per la build che devi ancora costruire: basta preparare prima la scheda madre!

Una cosa che ci ha favorevolmente colpiti del dissipatore ad aria è la tolleranza delle RAM che di solito è il punto debole di questi dissipatori pantagruelici: le HyperX Fury da 42 millimetri della nostra build non ci hanno costretti ad alzare la ventola frontale come si fa di solito.

Altro punto a favore del dissipatore per CPU è che come molti dissipatori compatibili con AM4 basta utilizzare il backplate standard di AMD per l’installazione, senza bisogno di cambiarlo.

Ma veniamo ora alla parte che forse ti interessa di più: le caratteristiche e le prestazioni di questo mostro!

Recensione Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Specifiche tecniche

recensione-be-quiet-dark-rock-pro-4

Il dissipatore ad aria Be Quiet! Dark Rock Pro 4 è un modello di fascia alta ed è acquistabile tra gli 80 euro nuovo e i 65/70 con i Warehouse Deals.

Non ci sorprende di trovarlo spesso nella sezione usato di Amazon: probabilmente ci sarà qualcuno che lo compra senza prendere bene le misure del case! Il dissipatore ad aria è infatti alto 16,3 centimetri e largo 14,6, per un peso di 1,13 chili!

Il Dark Rock Pro 4 ha 7 heathpipes che si dividono fra due torri dissipanti e viene fornito con una ventola da 120 mm e una centrale da 135 mm che lavorano fra i 1200 e i 1500 RPM.

Una cosa che non ci è piaciuta moltissimo è che i pad anti-vibrazione non sono sulle ventole, ma sul dissipatore ad aria stesso: se malauguratamente dovessero scollarsi vi toccherà reincollarli.

Comunque c’è da dire che fanno il loro mestiere: anche impostando la velocità delle ventole al 100 per cento sono praticamente inudibili.

E l’estetica? Beh, troviamo che anche senza led né fronzoli questo dissipatore per CPU sia semplicemente bellissimo, con la plate posta in alto smaltata “in ceramica” che gli dà un aspetto sobrio ma molto aggressivo!

Altezza (senza e con ventola)163 mm – 163 mm
Larghezza (senza e con ventola)136 mm – 136 mm
Profondità (senza e con ventola)119 mm – 146 mm
Compatibilità socketIntel LGA1700, LGA1200, LGA2066, LGA1150, LGA1151, LGA1155, LGA2011(-3) Square ILM, AMD AM4
MaterialiRame (base e heatpipes), alluminio (alette di raffreddamento), giunti saldati e nichelatura, rivestimento in ceramica della plate
Ventole (incluse)Be Quiet! Silent Wings 3 120mm e 135mm.
Velocità min-max ventole500 RPM – 1500 RPM
Garanzia3 anni
Specifiche tecniche Dark Rock Pro 4

Recensione Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Test & prestazioni

Veniamo alla domanda fondamentale: come performa questo dissipatore ad aria per CPU? Ci viene da rispondere: perfettamente in linea con il prezzo che ha.

Le sue dimensioni enormi lo rendono pensato apposta per tenere a bada processori AMD e Intel di fascia alta e con overclock attivo.

Per fare una corretta recensione del Dark Rock Pro 4 abbiamo quindi aperto il pannello laterale del nostro case, con una build che monta un processore AMD Ryzen 7 3700x, e sottratto dalla temperatura ottenuta quella ambientale.

recensione-be-quiet-dark-rock-pro-4
Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Stress test

Le performance sono di tutto rispetto, considerato che in uno stress test effettuato con AIDA64 Extreme si posiziona leggermente davanti al Deepcool Assassin III e stacca di 2 gradi il Noctua NH-D15. Nel grafico l’abbiamo messo proprio a confronto con i suoi diretti concorrenti, in giallo.

be-quiet-dark-rock-pro-4
Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Confronto con altri dissipatori

Tutto sommato te lo possiamo consigliare se sei un maniaco della frescura e soprattutto del rumore, altrimenti puoi tranquillamente prendere un Arctic Freezer 34 Esports Duo, che ha un notevole rapporto qualità prezzo a scapito di qualche decibel in più quando si spinge la CPU.

Non c’è storia invece se paragonato al Noctua NH-D15 che costa 20 euro in più e performa leggermente peggio, mentre c’è invece una certa sfida con il DeepCool Assassin III, che si trova sulla medesima fascia di prezzo.

Possiamo dire che questo dissipatore ad aria centra in pieno il suo obiettivo: tenere a bada i processori più imbizzarriti garantendo stabilità e prevenendo il thermal trotthling.

Come scrivevamo prima c’è un certo grado di sfida con il DeepCool Assassin III, che si colloca praticamente nella stessa fascia di prezzo, per il quale ti consigliamo sostanzialmente di valutare l’estetica e la tolleranza delle RAM!

Recensione Be Quiet Dark Rock Pro 4 • Considerazioni generali

recensione-be-quiet-dark-rock-pro-4

Nonostante sia sul mercato ormai da qualche anno, il Be Quiet Dark Rock Pro 4 resta un dissipatore per CPU straordinario, sia come prestazioni che come rapporto qualità/prezzo.

Arriva quasi a toccare il raffreddamento di un dissipatore a liquido, come il Be Quiet Silent Loop 2 360mm, costando praticamente la metà! Ovviamente al prezzo di dimensioni molto rilevanti ma a beneficio di una maggiore silenziosità rispetto ai dissipatori a liquido o a dissipatori ad aria più economici.

Inoltre, i dissipatori ad aria possono virtualmente durare per decenni, al contrario degli all in one dove prima o poi si romperà la pompa o evaporerà il liquido raffreddante: è un’ottima soluzione se vuoi un dissipatore future proof.

Siamo veramente soddisfatti da questo prodotto top di gamma pensato per pc fissi di fascia alta e per chi non vuole sentire volare una mosca mentre gioca. C’è qualche piccolissima sbavatura, ma completamente passabile di fronte alle prestazioni che questo offre.

Se hai in mente di creare una build di tutto rispetto con processore high end ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sui migliori case per PC per valutare in quale potrebbe entrare questo bestione.

Dario Onofrio

Organizzatore di progetti culturali e sociali e specializzato in management culturale, da una vita è appassionato di musica metal, videogiochi e hardware, ai quali dedica il suo tempo libero con energia e motivazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button