Guide informatiche

Come sostituire Hard disk con SSD • Guida

Come sostituire HDD con SSD

I dischi a stato solido, meglio noti come SSD, rappresentano un importante salto tecnologico per il mondo dell’informatica. Al giorno d’oggi, la maggior parte dei notebook e PC fissi in commercio è equipaggiato di fabbrica con un SSD, alla stessa maniera, è impensabile assemblare un PC da gaming moderno senza un SSD.

Se nel tuo computer è ancora presente un vecchio HDD, è arrivato il momento di fare un piccolo investimento e sostituire l’hard disk con uno dei migliori SSD in commercio. Come fare? Non preoccuparti, in questa guida di MiglioriPC.it ti spiegherò passo dopo passo come procedere, a seconda del dispositivo in tuo possesso. Alla fine dell’operazione, il tuo PC ne gioverà sicuramente e sarà più scattante e reattivo, soprattutto in fase di boot del sistema operativo e nell’apertura delle applicazioni.

Come cambiare hard disk con SSD su PC fisso

Se stai operando da un PC fisso, sostituire un hard disk con un SSD può essere un’operazione un po’ macchinosa, ma comunque abbastanza semplice. L’operazione può inoltre variare a seconda di come intendi configurare il tuo PC.

Se intendi sostituire il vecchio disco con un SSD nuovo di pacca, tutto quello che devi fare è rimuovere il disco dal suo alloggiamento e staccare i cavi SATA e di alimentazione. Successivamente, fissa il nuovo SSD nell’alloggiamento previsto dal case e collega gli stessi cavi che utilizzavi per il tuo HDD. A seconda del case in tuo possesso, potresti aver bisogno di trovare lo slot apposito per il montaggio.

Prendi visione del manuale di istruzioni del case per capire dove esso sia collocato e cerca uno slot da 2,5″ pollici per installare un SSD Sata.

Se invece intendi affiancare un disco SSD Sata al tuo hard disk, ti serviranno dei cavi aggiuntivi per collegare il tutto, oltre a un kit di montaggio, qualora il tuo case non possa ospitare dischi da 2,5 pollici.

Tuttavia gli SSD Sata iniziano ad essere obsoleti. Ti consiglio di effettuare questa operazione solo ed esclusivamente se non sei in possesso di una scheda madre con slot di montaggio SSD M.2 Nvme.

Qualora sia l’unica soluzione per “risvegliare un pc vecchio” ti consiglio di scegliere un SSD Sata di marca Kingston, Crucial o Samsung. Le prime due hanno generalmente rapporti qualità/prezzo più vantaggiosi.

Inizia a fissare il disco SSD in uno degli alloggiamenti previsti dal case del PC.

Successivamente, collega il cavo di alimentazione dall’alimentatore del PC al disco SSD e il cavo SATA dal disco SSD a uno degli ingressi SATA della scheda madre. Ecco fatto! Adesso il tuo SSD sarà collegato e funzionante, pronto ad accogliere tutti i tuoi dati.

Il cavo di alimentazione per l’SSD deve necessariamente essere nella scatola dell’alimentatore oppure deve fuoriuscire direttamente dall’alimentatore qualora questo non sia modulare.

Un cavo sata si trova generalmente nella confezione della scheda madre ma, se non dovessi averne, ecco dove acquistarne uno:

Questo video può aiutarti a capire come connettere i cavi di alimentazione anche per il tuo SSD:

Se la tua scheda madre è supportata, puoi prendere in considerazione l’idea di installare un disco SSD NVME. Prima di procedere infatti, assicurati che sulla tua scheda madre siano presenti slot NVME PCI-E, che solitamente puoi trovare nella parte inferiore.

Ecco alcuni dei migliori SSD Nvme presenti in commercio:

  • Crucial MX500

  • Un SSD Sata per ringiovanire un vecchio PC
  • Read 560MB/s Write 510MB/s
  • Non Compatibile PS5/Xbox Series
  • Sata / Interfaccia Sata
  • SP Silicon Power

  • Il più veloce tra gli economici
  • Read 3400MB/s Write 2300MB/s
  • Non Compatibile PS5/Xbox Series
  • Nvme M.2 2280 Pci Express 3.0
  • Crucial P5 Plus

  • Il migliore rapporto qualità/prezzo
  • Read 6600MB/s Write 5000 MB/s
  • Compatibile PS5/Xbox Series
  • Nvme M.2 2280 Pci Express 4.0
  • Kingston KC3000

  • Il top della velocità ad un prezzo imbarazzante
  • Read 7000MB/s Write 6000 MB/s-7000MB/s
  • Compatibile PS5/Xbox Series
  • Nvme M.2 2280 Pci Express 4.0
  • ADATA XPG S70 Blade

  • Il più veloce per PS5 con compatibilità nativa
  • Read 7400MB/s Write 6400MB/s
  • Compatibile PS5/Xbox Series
  • Nvme M.2 2280 Pci Express 4.0

Se intenti dunque montare un SSD NVME sul tuo computer, rimuovi la copertura dallo slot PCI-E e inserisci il tuo nuovo SSD. Infine, utilizza la vite in dotazione con l’SSD per fissare il disco e il gioco è fatto!

Non ti resta che effettuare l’installazione del sistema operativo, oppure effettuare la clonazione del disco con l’hard disk già presente sul PC. Se lo ritieni opportuno, puoi smontare il tuo vecchio hard disk o utilizzarlo per altri scopi.

Come cambiare hard disk con SSD su notebook

Sostituire l’HDD con un SSD su un notebook è molto semplice e non prevede l’acquisto di ulteriori componenti per completare l’operazione. Prima di procedere però, assicurati che il tuo notebook possa ospitare dischi SSD da 2,5 pollici. Assicurati inoltre che il PC sia spento e che la batteria sia scollegata.

Sostituire HDD con SSD su notebook

Per sostituire l’hard disk del notebook, rimuovi lo sportello che ospita il disco fisso, oppure rimuovi tutte le viti che reggono il pannello inferiore del notebook. A questo punto, individua l’alloggiamento che ospita il vecchio hard disk e scollega l’unità. In alcuni casi, potrebbe essere necessario rimuovere anche le viti di fissaggio del disco, poste sui lati della gabbia. Successivamente, collega il tuo nuovo e fiammante SSD e inserisci nuovamente le viti di fissaggio se previste dal produttore. Missione compiuta! Sei finalmente riuscito a installare il tuo SSD in sostituzione del vecchio hard disk.

Se intendi installare un disco NVME sul tuo notebook, qualora sia possibile, la procedura è molto semplice. Anche in questo caso, rimuovi lo sportello che ospita il disco NVME, oppure rimuovi il pannello inferiore del PC. Individua lo slot PCI-E e inserisci il tuo nuovo SSD NVME, fissandolo con la vite in dotazione.

Cosa fare dopo la sostituzione dell’hard disk

Una volta effettuata la sostituzione del tuo hard disk meccanico con un moderno SSD, ci sono alcune operazioni da svolgere.

Per prima cosa, sarà necessario installare Windows o un altro sistema operativo e tutte le applicazioni che utilizzi quotidianamente sul tuo nuovo SSD. Successivamente, potrebbe essere necessario recuperare i dati presenti sul tuo vecchio HDD da riversare su un hard disk esterno o direttamente all’interno del nuovo SSD.

Se hai scelto di affiancare il tuo vecchio HDD al disco SSD, non ti resta che accedere al vecchio disco fisso e recuperare i dati di cui hai bisogno.

Se invece hai rimosso il vecchio hard disk dal tuo PC, ti servirà un adattatore SATA USB per poter collegare l’hard disk al computer e copiare i dati necessari.

Se invece non ti va di installare Windows o qualunque altro OS, puoi scegliere di clonare l’hard disk e creare una copia 1:1 dei dati presenti sul tuo nuovo SSD. In questo modo, una volta completata la procedura, ritroverai i tuoi dati esattamente dove li avevi lasciati.

Se hai scelto quest’ultima opzione, collega il vecchio hard disk al PC tramite un adattatore SATA USB, poi dovrai entrare nel BIOS del PC, accedere alle impostazioni di boot e selezionare le porte USB del computer come prima priorità. Una volta avviato il PC, installa un’applicazione utile per clonare i dati presenti sul vecchio HDD, come EaseUS Todo Backup. Alla fine della procedura, spegni il PC e scollega il vecchio hard disk. Successivamente, entra nuovamente nel BIOS e imposta il tuo nuovo SSD come prima periferica di avvio. Infine, salva le impostazioni ed esci.

Se hai eseguito correttamente la procedura, il computer si avvierà e ritroverai i tuoi dati e le tue applicazioni esattamente come li avevi lasciati l’ultima volta.

Come sostituire Hard disk con SSD • Conclusioni

Se sei riuscito a sostituire l’hard disk con un SSD, adesso potrai godere di un PC più scattante e reattivo, oltre che silenzioso.

Se hai avuto difficoltà durante la procedura, ti suggerisco di scrivere un commento oppure entrare a far parte del nostro gruppo Telegram, dove ti daremo una mano a risolvere il tuo problema con il tuo PC.

Marco Barbera

Siciliano dalla nascita e con una passione viscerale per il mondo della tecnologia e tutto ciò che ruota ad esso. Nel tempo libero mi dedico a imparare nuovi concetti dell'informatica e alla lettura di novità del settore, oppure a portare a termine capolavori videoludici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button